Altipiani trentino-veneti con la mtb
Itinerario 13
Salita da Roana al monte Verena

Vai agli altri itinerari di questa area


Aggiornamento: 7/2009
Partenza: Roana
Come arrivare:
Itinerario.
Dalla piazza della chiesa attraversiamo la strada provinciale e prendiamo la strada in salita dalla parte opposta (indicazioni per laghetto e Parnoli).
In salita, tenendo a destra all'unico bivio, raggiungiamo il laghetto Lonaba. La strada si divide. Lasciamo il ramo di sinistra che scende al ristorante e, poco dopo, la strada asfaltata a destra per la Val d'Assa.
La nostra strada diventa sterrata. Saliamo con pendenza moderata fino ad un bivio (km 4,8) dove andiamo a sinistra. Dopo 100 metri superiamo un tornante (Curva del Martin) e proseguiamo la nostra ascesa. Ad un bivio (km 5,7) svoltiamo a sinistra attraversando un ponticello.
La strada raggiunge una zona di pascoli con evidenti fenomeni carsici. Nella conca troviamo un bivio (km 6,7; a sinistra variante 13.1) dove svoltiamo a destra. La salita ci porta nei pressi della grande ed abbandonata Casara Gruppach.
Poco dopo la strada entra nel bosco, finalmente vietata al traffico. Il fondo peggiora e la pendenza aumenta ma possiamo comunque restare in sella.
Dopo numerosi tornanti la strada si raddrizza e raggiunge il quadrivio di Croce del Civello (km 10,4) dove incontriamo l'itinerario 14 e proseguiamo in comune.
Svoltiamo quindi a destra. Ad un bivio (km 11,1) proseguiamo sulla sinistra. La salita percorre una lunga diagonale e passa nei pressi delle rovine di alcune caserme.
Iniziano i tornanti che permettono di mantenere bassa la pendenza. Senza alcuna difficoltà saliamo fino ad uscire sul piazzale del Forte Verena (km 15,4).
Possiamo salire a piedi sulla sommità delle rovine per ammirare il paesaggio e le caratteristiche della costruzione militare.
Dislivello: 1010 m
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 12%
Osservazioni: solite sterrate aperte al traffico, attenzione ai veicoli ed ai guidatori maleducati.
Variante 13.1:
Al bivio che precede l'arrivo a Casara Gruppach (km 6,7) svoltiamo a sinistra prendendo la strada pianeggiante che si inoltra nella bella conca.
La strada sale dolcemente nel bosco ma ben presto aumenta la sua pendenza. Qualche tratto è reso faticoso dal pietrisco e dalle pietre che sporgono dalla massicciata, la salita non è comunque più impegnativa di quella dell'itinerario principale.
Trascurando i segnavia e qualche strada laterale usciamo ad un incrocio posto su sella con area pic-nic (km 2,6; Spiazzo dei Mercanti).
La strada a sinistra va al monte ed alla malga Erio, la strada di fronte scende a Campolongo. Noi svoltiamo a destra e seguiamo una larga sterrata piuttosto trafficata dai veicoli diretti al forte Verena.
Senza fatica la strada sale alla Croce del Civello dove troviamo l'itinerario principale (km 5,3). Più lunga dell'itinerario principale di un paio di chilometri e con un tratto impegnativo molto più breve ma più esposta al traffico motorizzato.

   gps  foto


Ascent from Roana to Verena mountain

Updating:
7/2009
Start point: Roana
How to arrive:
Itinerary.
From the square of the church we cross the provincial road and we take the opposite road (indications for little pond and Parnoli).
In slope, holding to the right to the only fork, we reach the little pond Lonaba. The road divides its. We leave the branch of left that goes down to the restaurant and, little after, the asphalted road to the right for the Val of Assa.
Our road becomes unmetalled. We climb with moderate inclination to a fork (km 4,8) where we go to the left. After 100 meters we overcome a hairpin bend (the Martin's Curve) and we continue our ascent. To a fork (km 5,7) we turn to the left crossing a bridge.
The road reaches a zone of pastures with evident karstic features. In the basin we find a fork (km 6,7; to the left varying 13.1) where we turn to the right. The slope brings us near the great and deserted Casara Gruppach.
Shortly after the road enters the wood, finally forbidden to the traffic. The bottom worsens and the inclination increases but we can stay in saddle however.
After numerous hairpin bends the road narrows and reaches the crossroads of Cross of the Civello (km 10,4) where we meet the itinerary 14 and we continue in common.
We turn therefore to the right. To a fork (km 11,1) we continue on the left. The slope crosses a long diagonal and passes near the ruins of some barrackses.
They begin the switcbacks that allow to maintain low the inclination. Without any difficulty we climb to go out on the square of the Fortress Verena (km 15,4).
We can climb by foot on the summit of the ruins to admire the landscape and the characteristics of the military construction.
Gradient: 1010 ms
Cycle: 100%
Asphalt: 12%
Observations: usual unsurfaced road opened to the traffic, beware to the vehicles and the ill-mannered drivers.
Varying 13.1:
To the fork that precedes the arrival to Casara Gruppach (km 6,7) we turn to the left taking the level road that forwards its in the beautiful basin.
The road softly climbs in the wood but well soon it increases its inclination. Some tract is made fatiguing by the rubble and by the stones that they stick out from the roadbed, the slope is not more binding than that however than the principal itinerary.
Neglecting the trail signs and some side road we go out to an intersection place on a Pass with area pic-nic (km 2,6; the Merchants' Square).
To the left the road goes to the mountain and the malga Erio, the opposite road it goes down to Campolongo. We turn to the right and we follow a wide unsurfaced road rather trafficked by thevehicles direct to the fortress Verena.
Without difficulty the road climbs to the Cross of the Civella where we find the principal itinerary (km 5,3). Longer than the principal itinerary of a pair of kilometers and with a shorter binding tract but more exposed to the motorized traffic.