Percorsi mtb in Comelico
Itinerario 08
Discesa dal passo Silvella a Sega Digon

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento:  7/2001
Punto di partenza: Passo Silvella
Come arrivare: Il valico è raggiunto dall'itinerario 6 e dall'itinerario 5.
Itinerario.
Dal passo saliamo qualche metro per raggiungere un buon sentiero che seguiamo verso sud.
Procediamo quasi in piano fino alla base del Col Quaternà, poi saliamo per breve tratto su un pendio detritico non ciclabile ed arriviamo ad una poco evidente sella (sella del Quaternà; 2380 m; km 0.8).
A destra si potrebbe salire a piedi, in 15 minuti, alla vetta.
Di fronte, poco a sinistra, scende una strada militare, ripida e sconnessa.
Scendiamo a tornanti fino ad arrivare ad una strada più ampia (km 2,9).
A destra scende l´itinerario 9. Svoltiamo invece a sinistra.
Su buon tracciato attraversiamo il versante occidentale della montagna, affrontando qualche ripida discesa e qualche salita.
Arriviamo ad una Casera (km 6) dove la strada si allarga.
Arriviamo ad un ampio incrocio in località Sommo (km 9,2) dove andiamo a destra.
Poco dopo la strada diviene asfaltata. Proseguiamo la ripida discesa fino alle prime case di Casamazzagno. Ad una curva vediamo davanti a noi la bella chiesa antica.
La raggiungiamo (km 12,3) e immediatamente prima del recinto sacro svoltiamo a destra in ripida discesa ed arriviamo in paese.
Seguendo la strada principale arriviamo alla SS52 (13,8 km) dove svoltiamo a sinistra.
Sega Digon è a 3,5 km.
Dislivello: 1300 m.
Ciclabilità: 100% tranne un breve tratto prima della Sella del Quaternà. In senso contrario la salita finale alla Sella del Quaternà non è ciclabile.
Osservazioni: 

 mappa


Come down from Passo Silvella to Sega Digon

Updating:
7/2001
Start point: Silvella Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 6 and by the itinerary 5.
Itinerary.

Start point: Silvella Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 6 and by the itinerary 5.
Itinerary.
From the Passo we rise some meter to reach a good path that we follow toward south.
We almost go on in plain as far as the base of Col Quaternà, then we rise for brief tract on a detrital non cycle slant and we arrive to a little evident saddle (saddle of the Quaternà; 2380 ms; km 0.8).
To the right could be climbed by foot, in 15 minutes, the peak.
Opposite, a little to the left, a military, steep and rough road goes down.
We go down with hairping curves to arrive to an ampler road (km 2,9).
At right goes down the itinerary 9 . We turn to the left instead.
On good trail we cross the western slope of the mountain facing some steep descent and some slope.
We arrive to a Casera (km 6) where the road becomes wide.
We arrive to an ample intersection in place Sommo (km 9,2) where we go to the right.
After a little while the road becomes asphalted. We continue the steep descent up to the first houses of Casamazzagno. To a curve we see in front of us the beautiful ancient church.
We reach it (km 12,3) and immediately before the sacred enclosure we turn to the right in steep descent and we arrive in country.
Following the main road we reach the SS52 (13,8 kms) where we turn to the left.
Sega Digon is to 3,5 kms.
Gradient: 1300 ms.
On saddle: 100% except a brief tract before the Saddle of Quaternà. In opposite way the final slope to the Saddle of Quaternà it is not cycle.
Observations: