Percorsi mtb sulle Alpi Liguri
Itinerario 02
Giro del monte Alpet

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento:  6/2007
Punto di partenza: San Giacomo di Roburent
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dalla Chiesa di S.Giacomo di Roburent andiamo in salita in direzione di Serra e degli impianti di sci.
Lasciamo a destra la strada che sale ai Cardini e proseguiamo in discesa raggiungendo il piazzale di partenza della seggiovia e salendo poi alle prime case di Serra.
Facciamo attenzione ad una stradina sterrata che va a destra con indicazione per il santuario dell'Assunta (km 4,3).
Svoltiamo a destra e poi a sinistra al primo bivio. La strada si inoltra nella valle con andamento quasi pianeggiante.
Trascuriamo tutte le deviazioni che incontriamo restando sull'evidente strada principale.
In discesa arriviamo ad incrociare una strada maggiore (km 8,4) dove svoltiamo a sinistra scendendo al ponte Murato (km 8,7).
Superato il ponte la strada sale piuttosto ripida. All'unico incrocio andiamo diritti e raggiungiamo la strada provinciale (km 9,4).
Proseguiamo in salita e raggiungiamo le case di Valcasotto (km 10,5). In corrispondenza della piccola piazza troviamo una strada che scende a destra (indicazioni per colle Navonera).
Svoltiamo e scendiamo ad un incrocio dove andiamo a destra ed incontriamo due ponti in successione; poi la stradina asfaltata inizia a salire.
Guadagniamo quota con qualche tornante, poi la pendenza diminuisce. Proseguiamo raggiungendo una frazione (borgata Selvatici; km 13,8).
Dopo un tornante la strada diventa sterrata e continuiamo in salita raggiungendo la chiesetta di S. Lorenzo (km 14,3).
Proseguiamo in salita raggiungendo un evidente bivio con numerose indicazioni (km 14,5).
Svoltiamo a destra. La strada effettua una lunga diagonale portandosi sotto il Colle e sale a tornanti per raggiungere il valico di Navonera (km 16,4; chiesa e casa per ferie).
Passiamo a fianco della casa per ferie andando in piano ancora per qualche centinaio di metri (rifugio in via di ricostruzione). Incontriamo il sentiero che scende dal monte Alpet ed iniziamo la discesa.
La strada scende con numerosi tornanti nel bosco. Al primo tornante (km 16,8) variante a destra.
Al termine della ripida discesa incontriamo una sterrata più ampia (km 19) e la seguiamo a destra scendendo ad incrociare la grande sterrata San Giacomo/Bossea (km 19,2); svoltiamo a destra. Andiamo con piacevole percorso quasi pianeggiante attraverso il versante occidentale della montagna.
La strada diventa asfaltata (km 22,5) ad un bivio. Proseguiamo in leggera discesa, per circa 100 metri raggiungendo il bivio per Pra di Roburent. Svoltiamo a destra prendendo e riprendiamo la sterrata che sale leggermente.
Questa strada mantiene l'andamento turistico e sale leggermente fino a raggiungere un panoramico crinale in località Vernagli (bar, ristorante; km 26,7).
Superato il crinale iniziamo a scendere attraversando il versante settentrionale dell'Alpet. La strada è comoda e veloce ma attenzione alle auto.
Ormai nei pressi di S.Giacomo la strada diviene asfaltata (km 32,7). Con un breve tratto in salita raggiungiamo la provinciale in paese (km 33,2).
Dislivello: 800 m.
Ciclabilità: 100%
Osservazioni: bel giro non troppo impegnativo.
Variante 2.1: difficile e sconsigliabile.
Iniziamo la discesa dopo il Colle della Navonera. Al primo tornante a sinistra svoltiamo a destra in un sentiero che diventa subito difficile (ripido, tornanti, foglie e rami). Dopo 700 metri superiamo un ruscello, trascuriamo i segni rossi che scendono e proseguiamo diritto, il sentiero diventa più facile. Dopo un tratto disturbato dalla vegetazione usciamo sul pascolo nei pressi di un rudere.
Il sentiero diventa una traccia sempre meno visibile e termina a case Gore (km 1,8).
Se proseguissimo senza perdere quota dovremmo affrontare una disagevole traversata nei prati senza sentiero, é meglio scendere ai sottostanti Tetti Roadin cercando di sfruttare le tracce quando ci sono.
A queste case troviamo una stradina che scende a tornanti e raggiunge l´asfalto a case Patelle.
Senza altri problemi scendiamo fino alla grande strada del percorso principale all´incrocio di Pra di Roburent.


mappa  foto  gps
Tour of mount Alpet

Updating:
5/2002
Start point: St. Giacomo di Roburent
How to arrive: The village is reached by the itinerary 3.
Itinerary.
From the Church of S.Giacomo of Roburent we go to slope in direction of Serra and of the of ski-plants.
We leave to the right the road that rises to Cardini, continue in descent reaching the square of departure of the chair-lift and rising to the first houses of Serra.
We watch out to a narrow road that goes to the right with indication for the sanctuary of the Assunta (km 4,1).
We turn to the right, then to the left at the first fork. The road forwards it in the valley with almost level course.
We neglect all the deviations that we meet staying on the evident main road.
In descent we arrive to cross a greater road (km 8) where we turn to the left going down to the bridge Murato (km 8,3).
get over the bridge the road rather steep rises. At the only intersection we go straight on and we reach the provincial road (km 9).
We continue in slope and we reach the houses of Valcasotto. In correspondence of the small square we see a road that goes down to the right (indications for Pass Valconera).
We turn and we go down to an intersection where we go to the right and we meet two bridges in succession; then the asphalt narrow road begins to climb.
We gain height with some hairping curves, then the inclination decreases. We continue reaching a fraction (village Selvatici; km 13,1).
We still get over a pair of hairping curves and we reach the small church of S. Lorenzo (km 13,7).
We continue in slope reaching an evident fork with numerous indications (km 13,9).
We turn to the right. The road effects a long diagonal bringing itself under the Pass then rises with hairping curves and it reaches the pass of Valconera (shelter; km 15,7). Here the binding part of the itineray ends.
We pass beside the shelter rising for some hundred meters, then we begin the descent.
The road goes down steep and ruined with many hairping curves in the wood.
At the end of the steep descent we meet an ample dirt road (km 18,2); we turn to the right. We cross with pleasant almost level run the western slope of the mountain.
The road finishes in a narrow asphalt road that we follow to the left, in descent, for around 100 meters.
In sight of the houses of Pra of Roburent we turn to the right taking a dirt road that rises slightly.
This road maintains the tourist course and rises up slightly to reach a panoramic ridge in the place Vernagli (shelter; km 25,4).
get over the ridge we begin to go down crossing the northern slope of the Alpet. The road is comfortable and fast but be beware to the cars.
By now near S.Giacomo the road becomes asphalted (km 31,1). With a short tract in slope we reach the provincial road in the country (km 31,5).
Gradient: 800 ms.
On saddle: 100%
Observations: beautiful turn not too much binding.