Percorsi mtb sulle Alpi Liguri
Itinerario 20
Discesa dal rifugio Manolino a Valcasotto

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 10/2007
Punto di partenza: rifugio Manolino
Come arrivare: Il rifugio è raggiunto dall'itinerario 76.
Itinerario.
Di fronte al rifugio rintracciamo la strada a fondo erboso che si dirige in piano verso nord. Poco dopo la strada termina nello spiazzo sottostante una chiesetta.
A destra del sentiero che sale alla chiesa ne parte un altro che scende, segnato da tacche rosse.
Lo seguiamo raggiungendo il prato, attraversato da ruscelli, antistante ad una costruzione. Attraversiamo i ruscelli cercando di andare a destra, in salita, al margine del bosco. Qui ritroviamo la traccia che scende nel bosco.
Un tratto con poca pendenza attraverso bosco e radure ci porta ad un guado (km 1,5) cui segue una salita.
Una ripida discesa ci porta ad un altro guado cui segue una ripida e non ciclabile salita. Al termine del tratto più ripido possiamo pedalare a tratti salendo al ripiano dove sorge il prefabbricato metallico dell'Alpe di Valletta (km 2,6).
Ora le difficoltà sono terminate. Scendiamo seguendo la larga strada di servizio che confluisce con quella che scende da Cima Robert (km 3,4).
In comune con l´itinerario 17 proseguiamo a scendere. Superiamo il bivio per il colle della Navonera (km 6,6) e la chiesa di S. Lorenzo poco dopo la quale la strada diventa asfaltata.
Scendiamo ai ponti di fondovallle e risaliamo a Valcasotto (km 10,4).
Dislivello: 830 in discesa.
Ciclabilità: 93%
Asfalto: 31%
Osservazioni:


mappa  foto  gps

Descent from the Manolino Hut to Valcasotto

Updating:
10/2007
Start point: Manolino Hut
How to arrive: The Hut is reached by the itinerary 76.
Itinerary.
In front of the shelter we find the grassy ground road that directs its in plain toward north. Shortly after the road ends in a square below a little church.
To the right of the path that climbs to the church it departs another that goes down, marked by red marks.
We follow it reaching the lawn, crossed by brooks, below a construction. We cross the brooks trying to go to the right, in ascent, to the border of the wood. Here we find again the trace that goes down in the wood.
A tract with little inclination through wood and clearings leads us to a ford (km 1,5) which follows an ascent.
A steep descent leads us to another ford which follows a steep and not cycle ascent. At the end of the steeper stretch we can pedal at intervals climbing to the ledge where the metallic prefabricated rises of the Alpe of Valletta (km 2,6).
Difficulties are now finished. We go down following the wide road of service that meets with that that goes down from Cima Robert (km 3,4).
In common with the itinerary 17 we continue to go down. We get over the fork for the Colle of the Navonera (km 6,6) and the church of S. Lorenzo shortly after which the road becomes tarmac.
We go down to the bridges on the valley floor and climb to Valcasotto (km 10,4).
Gradient: 830 in descent.
Rideable: 93%
Tarmac: 31%
Observations: