Percorsi mtb sulle Alpi Liguri
Itinerario 49
Discesa da Fontana Cappa a Peveragno

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 4/2007
Punto di partenza: Fontana Cappa
Come arrivare: La sorgente è raggiunta dall'itinerario 7, dall'itinerario 86 e dall'itinerario 48.
Itinerario.
Seguiamo la larga strada che sale verso ovest e raggiungiamo il letto, largo e sassoso del rio Josina (km 0,29). Attraversiamo utilizzando una passerella di legno e raggiungiamo uno spiazzo erboso dove lasciamo a sinistra il sentiero per la Bisalta. La strada prosegue in piano. Quando inizia a scendere lasciamo a destra il sentiero della Bisalta Bike e seguiamo la strada. Perdiamo quota senza particolari difficoltà sulla strada che effettua due tornanti e raggiunge il Colle della Bercia (km 2,3), crocevia di strade (fin qui itinerario 7 al contrario).
Trascuriamo tutte le strade e svoltiamo a destra per prendere una traccia di sentiero che scende verso il bosco di abeti (tracce gialle).
Il sentiero scende ripido per qualche decina di metri e volge a destra diventando molto dissestato con rocce e radici, scavato dalle moto.
Scendiamo ad attraversare una stretta gola in frana (km 2,5) e proseguiamo sempre su terreno difficile e non tutto ciclabile. Attraversiamo il greto di un altro torrente e proseguiamo la discesa gradatamente meno difficile.
La discesa termina bruscamente all'incrocio con un sentiero più largo (km 3,2). I segnavia gialli vanno sia a destra sia a sinistra e non sono utili. Svoltiamo a destra nel sentiero che inizia in lieve salita. Il sentiero scende ad attraversare un ruscello e prosegue in salita. Proseguiamo con qualche saliscendi e scendiamo ad un bivio (km 3,8) dove svoltiamo a destra seguendo i segni gialli.
Il sentiero effettua ancora qualche saliscendi e raggiunge un incrocio (km 4,5) dove sorgono una piccola croce di legno ed i tralicci di una linea ad alta tensione.
Dal sentiero che scende da destra arriva l'itinerario 8. Proseguiamo in discesa per un breve tratto e continuiamo in piano fino ai Tetti Bataia (km 4,9) dove la stradina scende.
Non scendiamo ma prendiamo la mulattiera erbosa che sale a destra, passiamo presso un forno e raggiungiamo la sterrata più larga.
Con bel percorso quasi pianeggiante percorriamo il bosco e raggiungiamo un ampio crinale dove andiamo a sinistra, in discesa, raggiungendo Tetti Grima (km 5,9).
Svoltiamo a destra e scendiamo incontrando subito un bivio. Tralasciamo la via di sinistra (percorsa dall'itinerario 8) ed andiamo a destra.
Il tratturo diventa sentiero che percorre la testata della valle, un po' disturbato da qualche frana. Dopo aver superato un ruscello incontriamo un bivio (km 6,7) dove saliamo a destra. Al bivio seguente andiamo a sinistra mentre la strada si allarga. Passiamo a monte dei Tetti Fenera e raggiungiamo l'ampia sterrata che seguiamo a destra.
La strada raggiunge un crinale dove incontriamo Tetti Cava e l'itinerario 48, che seguiamo al contrario prendendo la strada in discesa.
L'ampia sterrata scende e termina sull'asfalto (km 10). Svoltiamo a sinistra e seguiamo l'asfalto per 40 metri. Svoltiamo a destra e seguiamo una sterrata che attraversa una borgata (indicazioni Bisalta Bike al contrario) e confluisce in una strada asfaltata (km 10,4).
Seguiamo l'asfalto a sinistra seguendo la viabilità, passiamo nel piazzale del centro congressi e raggiungiamo una strada maggiore (km 10,8) nei pressi della Madonna dei Boschi.
Svoltiamo a sinistra e seguiamo l'asfalto fino a Peveragno (km 12,4).
Dislivello: - 850 m.
Ciclabilità: 97%
Asfalto: 16%
Osservazioni:
Variante 49.1.
Al bivio in prossimità dei Tetti Bataia scendiamo a sinistra, quindi senza salire al forno, e superiamo i pochi metri che ci portano ai Tetti.
Seguiamo a sinistra la strada sterrata in discesa. Una breve salitella ci porta ad alcune case e ai Tetti Frangè (km 0,7) dove confluiamo nella strada che sale da Castellar (raggiungibile in circa 1,5 km). Svoltiamo a destra e saliamo raggiungendo un bivio (km 1,2) dove teniamo la destra raggiungendo in pochi metri Tetti Grima.

   foto  gps
Descent from Fontana Cappa to Peveragno

Updating:
4/2007
Start point: Fontana Cappa
How to arrive: The spring is reached by the itinerario 7, by the itinerary 86 and by the itinerary 48.
Itinerary.
We follow the wide road that climbs toward west and we reaches the wide and stony riverbed of the brook Josina (km 0,29). We cross using a wood gangway and we reach a grassy clear where we leave to the left the path for the Bisalta. The road continues in plain. When it begins to go down we leave to the right the path of the Bisalta Bike and we follow the road. We lose altitude without particular difficulties on the road that effects two hairpin bend and it reaches the Pass della Guercia (km 2,3), crossroad of roads (up here itinerary 7 contrarily).
We neglect all the roads and we turn to the right for taking a trace of path that goes down toward the wood of firs (yellow traces).
The path goes down steep for about ten meters and it turns to the right becoming very ruined with rocks and roots, dugged by the motorbikes.
We go down to cross a hold gorge in landslide (km 2,5) and we always continue on difficult ground and not everything cycle. We cross the pebbly shore of another stream and we continue the descent gradually less difficulty.
The descent brusquely finishes to the intersection with a wider path (km 3,2). The yellow trail sign go both to the right both to the left and they are not useful. We turn to the right in the path that begins in light ascent. The path goes down to cross a brook and continues in ascent. We continue with some ups and downs and we go down to a fork (km 3,8) where we turn to the right following the yellow signs.
The path still effects some ups and downs and reaches an intersection (km 4,5) where a small wood cross and the pylons of a line high voltage rise.
From the path that it goes down from right the itinerary it arrives 8. We continue in descent for a brief tract and we continue in plain up to the Tetti Bataia (km 4,9) where the narrow road goes down.
We don't go down but the grassy mule-track that climbs to the right take, we pass near an oven and we reach the widest dirt road.
With beautiful almost level run we cross the wood and we reach an ample ridge where we go to the left, in descent, reaching Tetti Grima (km 5,9).
We turn to the right and we go down immediately meeting a fork. We skip the street of left (crossed by the itinerary 8) and we go to the right.
The dual track becomes path that crosses the heading of the valley some disturbed by some landslide. After having overcome a brook we meet a fork (km 6,7) where we climb to the right. To the following fork we go to the left while the road widens. We cross over Tetti Fenera and we reach the ample dirty that we follow to the right.
The road reaches a ridge where we meet Tetti Cava and the itinerary 48, that we follow contrarily taking the road in descent.
The ample dirt road goes down and it finishes on the asphalt (km 10). We turn to the left and we follow the asphalt for 40 meters. We turn to the right and we follow a dirt road that crosses a village (indications Bisalta Bike contrarily) and it meets in an asphalted road (km 10,4).
We follow to the left the asphalt following the road network, we pass in the square of the Congress Palace and we reach a greater road (km 10,8) near the Madonna of the Woods.
We turn to the left and we follow the asphalt up to Peveragno (km 12,4).
Gradient: - 850 ms.
Cycle: 97%
Asphalt: 16%
Observations: