Percorsi mtb sulle Alpi Liguri
Itinerario 54
Discesa dalla Colla di Prarosso a Vernante, 2

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 10/2016
Punto di partenza: Colla di Prarosso
Come arrivare: Il passo è raggiunto dall'itinerario 24.
Itinerario.
Dalla Colla seguiamo la strada che scende in direzione sud-est, in comune con l'itinerario 25.
Dopo aver superato il punto più basso la strada sale costeggiando Teit Goderie e raggiunge un bivio (km 1,2) dove l'itinerario 25 inizia la discesa.
Svoltiamo a destra e saliamo lungo una larga strada forestale. Al tornante (km 1,5) lasciamo la strada e svoltiamo a destra. Percorriamo qualche metro e svoltiamo a sinistra attraversando l'intaglio che incide il crinale (segnavia pittura rosa).
Il largo sentiero scende a un vicino bivio dove svoltiamo a sinistra per raggiungere le rovine dei Teit Cersè (km 1,6) dove svoltiamo a destra.
Il largo sentiero inizialmente scende nel bosco poi esce sui pascoli perdendo quota con qualche tornante.
A un bivio (km 2,1) in prossimità dei primi alberi lasciamo a sinistra la variante 54.1 per svoltare a destra.
Entriamo nella foresta attraversando il ruscello. Il sentiero attraversa il bosco con lieve discesa e il percorso è inizialmente facile.
Il sentiero attraversa a mezza costa diventando stretto con qualche passaggio ostacolato dalle frane.
A un bivio (km 2,6) lasciamo a destra il segnavia e proseguiamo in discesa per duecento metri.
Qui lasciamo il sentiero e scendiamo a sinistra ma il sentiero diventa poco visibile. Puntiamo al prato che si intravede tra le fronde e lo raggiungiamo per attraversarlo piegando nettamente a sinistra.
Seguiamo un sentiero che lascia il prato e raggiunge un guado (km 3,1).
Il sentiero sale un poco e attraversa un ripido pendio franoso dove la ciclabilità è bassa.
Arriviamo alle rovine dei Tiet Bas o Baas (km 3,3) dopo le quali il sentiero migliora.
Attraversiamo i Teit Trumba (km 3,6) sulla mulattiera che scende verso il Rio Secco.
Con un tornante il sentiero si porta sulla riva sinistra e la segue lungamente.
Ai Teit Soufranin (km 4,8) inizia la strada sterrata che seguiamo in discesa. La strada diventa asfaltata e termina ad un ponte (km 6,5) dove confluisce nella strada per Palanfrè.
Svoltiamo a sinistra e raggiungiamo Vernante (km 6,8 al parcheggio presso i semafori).
Dislivello: -630 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 15%
Osservazioni:
Variante 54.1.
Al bivio svoltiamo a sinistra e guadagnamo la riva sinistra del vallone mirando ai casolari visibili nel bosco.
Il sentiero alterna tratti visibili ed in buone condizioni ad altri infrascati da cespugli spinosi. Seguiamo il sentiero o le tracce ad esso parallele e raggiungiamo le rovine di case Marghe (km 0,4).
Tra le rovine seguiamo il sentiero che scende. Dopo alcuni metri in cui il sentiero scompare ritroviamo una traccia sempre più evidente che diviene largo sentiero che scende senza difficoltà.
Ad un bivio (km 0,9) andiamo a sinistra (ma andare a destra dovrebbe essere la stessa cosa). Seguendo vaghe tracce effettuiamo un tornante e raggiungiamo il rudere di un casolare. Scendiamo a sinistra entrando in un prato. Dopo i primi metri ogni traccia scompare. Attraversiamo il prato ed un ruscello per salire ai visibili Teit (km 1,3; fonte).
Dopo i tetti il sentiero sembra sparire, invece dopo i primi metri ci troviamo su un sentiero largo e solido che scende con qualche stretto tornante e termina sull'itinerario principale (km 1,8). Ora che il sentiero del percorso principale è segnalato questa variante è priva di interesse.

 mappa  foto  gps
Descent from Prarosso Pass to Vernante, 2

Updating:
10/2016
Start point: Prarosso Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 24.
Itinerary.
From the Pass we follow the road that goes down in direction southeast, in common with the itinerary 25.
After having overcome the lowest point the road it climbs skirting Teit Goderie and it reaches a fork (km 1,2) where the itinerary 25 begin the descent.
We turn to the right and climb on a wide forest road. To the hairpin bend (km 1,5) we leave the road and turn to the right. We cross some meter and we turn to the left crossing the carving that cuts the ridge.(painting pink trai signs).
The wide path goes down to a nearby crossroads where we turn left to reach the ruins of Teit Cersè (km 1,6) where we turn right.
The wide path initially goes down in the woods and then out on the pastures losing height with some hairpin.
At a crossroads (2.1 km) in the vicinity of the first trees we leave on the left the variant 54.1 to turn right. We enter the forest and ford the stream.
The trail cross the woods with a slight descent and the path is easy at first. The trail crosses halfway becoming narrow with some step hindered by landslides.
At a fork (km 2,6) we leave on the right the trail sign and we continue downhill for two hundred meters.
Here we leave the path and go down the left but the trail becomes hardly visible.
We aim to the lawn that can be glimpsed through the foliage and reach it to cross it by bending sharply to the left.
We follow a path that leaves the lawn and reaches a ford (km 3.1).
The trail climbs a little and crosses a steep slope with some landslide where cycling is low. We arrive at the ruins of Tiet Bas (or Baas 3.3 km) after which the path improves.
We cross the Teit Trumba (3.6 km) on the trail that goes down to the Rio Secco. With a bend the trail leads on the left bank and follows long.
To Teit Soufranin (4.8 km) starts the dirt road that we follow downhill. The road becomes paved and ends at a bridge (km 6.5) where it joins the road to Palanfrè.
We turn left and reach Vernante (6.8 km to the parking lot at the traffic lights).
Gradient: -630 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 17%
Observations:
Varying 54.1.
At the fork we turn to the left and gains the left shore of the valley contemplating to the visible farms in the wood.
The path alternates visible tracts and on good conditions to other cover by thorny bushes. We follow the path or the traces to it parallel and we reach the ruins of houses Marghe (km 0,4).
Among the ruins we follow the path that goes down. After some meters in which the path disappears we find again a more and more evident trace that becomes wide path that goes down without difficulty.
To a fork (km 0,9) we go to the left (but to go to the right should be the same thing). Following vague traces we effect a hairpin bend and reach the ruin of a farm. We go down to the left entering a lawn.
After the first meters every trace disappears. We cross the lawn and a brook to climb to the visible Teit (km 1,3; source).
After the Tetti the path seems to disappear, instead after the first meters we find us on a wide and solid path that goes down with some narrow hairpin bend. We meet the greater path (km 1,8) of the main trail.