Itinerari mtb in Alpi Marittime
Itinerario 15
Anello di Entracque

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 5/2007
Punto di partenza: Entracque
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 17.
Itinerario.
Dal grande piazzale prendiamo la strada in salita diretta a Esterate (sud est). Dopo meno di 100 metri svoltiamo a sinistra ed attraversiamo il ponte.
Svoltiamo a destra, costeggiamo il campo di calcio e raggiungiamo un incrocio (km 0,4). Seguiamo la strada a destra e scendiamo ad attraversare un ponte (km 1).
Seguiamo la sterrata che costeggia piacevolmente il torrente con pendenza moderata. La lunga salita ha termine ad un piazzale (km 5,4) dove svoltiamo a sinistra ed attraversiamo il Ponte della Porcera.
Seguiamo la stradina asfaltata che costeggia il fiume e sale a Trinità (km 6,9). Cinquanta metri dopo l'edificio del posto tappa GTA svoltiamo a destra in una strada che sale tra i campi. La strada diventa sterrata, al primo bivio andiamo a sinistra e raggiungiamo Tetti Prer (km 7,7).
Non entriamo tra le case ma scendiamo a sinistra seguendo un largo sentiero col fondo erboso. Con una breve salita usciamo su una strada asfaltata (km 7,8) che seguiamo a sinistra scendendo velocemente alla strada provinciale (km 8,8).
Svoltiamo a destra e seguiamo sulla provinciale raggiungendo Tetti Dietro Colletto (km 9,7). Appena la strada inizia a scendere la lasciamo e svoltiamo a destra in una strada sterrata che sale. Affrontiamo qualche metro ripido e proseguiamo più facilmente prendendo un sentiero a sinistra.
Con bel percorso tra i faggi andiamo a raggiungere il piede delle propaggini rocciose delle montagne dove scendiamo qualche metro confluendo in una strada sterrata (km 11).
Svoltiamo a sinistra ed andiamo in discesa. A Tetti Colletto Soprano incontriamo l'asfalto e continuiamo in leggera discesa fino ad un bivio (km 12,1) dove svoltiamo a destra ed attraversiamo un ponte.
Superiamo una breve salita e raggiungiamo Tetti Viulin (km 12,8).
Passiamo tra le case e prendiamo la sterrata che prosegue nella direzione da cui proveniamo. La sterrata scende ad un incrocio (km 13; a destra cartelli illustranti la ferrata dei Funs).
Prendiamo la strada a destra e raggiungiamo un secondo bivio (a sinistra segnalazioni di variante MTB, vedi nota 2) dove saliamo a destra.
La salita è ora più impegnativa ed incontriamo anche qualche tratto non ciclabile. Ad un bivio con palina segnaletica (km 13,9) teniamo la sinistra e proseguiamo in sella. Un tratto pianeggiante ci porta al guado del ruscelletto che esce dalle Gorge della Reina (km 14,3). Il sentiero sale ripido. Con la bici a spinta seguiamo il ramo a destra al primo bivio e raggiungiamo l'imbocco delle Gole (km 14,5).
Dopo aver visitato le Gorge voltiamo la mtb e ripercorriamo lo stesso sentiero fino al bivio con il cartello della via ferrata (km 16) dove svoltiamo a destra.
Scendiamo ad un ponticello e saliamo con bel percorso su fondo erboso. Dopo un tratto pianeggiante la mulattiera scende e ci porta sulla provinciale (km 17,4).
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada fino alla Cappella di San Giacomo (km 18) dove svoltiamo a sinistra. Entriamo in paese, attraversiamo la piazza del municipio e scendiamo al ponte che separa i due nuclei di Entracque. Saliamo al secondo centro e seguiamo le strade interne in direzione della Diga. Una discesa ci porta ad un ponte ed al parcheggio del centro di fondo (km 19,2).
Dislivello: 510 m
Ciclabilità: >98%
Asfalto: 38%
Osservazioni: sul percorso incontriamo un segnavia per MTB (freccia gialla con scritta MTB ed il numero 2) che seguiamo quasi interamente. E' un bel percorso che si presta ad essere variamente graduato.
Nota 1: il sentiero che scende dalle Gorge potrebbe essere seguito anche a destra, con salita non ciclabile, per superare il colletto Stramondin e scendere poi al paese.
Nota 2: (sconsigliabile) la invitante strada, su cui corre anche un segnavia variante MTB, sale ripida per circa un chilometro e termina. E' possibile proseguire su un sentiero scosceso che va al colletto Stramondin.

mappa  gps  foto


Loop of Entracque

Updating:
5/2007
Start point: Entracque
How to arrive: The village is reached by the itinerary 17.
Itinerary.
From the great square we take the ascending road in the direction of Esterate (southeast). After less than 100 meters we turn to the left and we cross the bridge.
We turn to the right, we skirt the field of kick and we reach an intersection (km 0,4). We follow to the right the road and we go down to cross a bridge (km 1).
We follow the dirt road that pleasantly skirts the stream with moderate inclination. The long ascent has term to a square (km 5,4) where we turn to the left and we cross the Bridge of the Porcera.
We follow the asphalted narrow road that skirts the river and rise to Trinità (km 6,9). Fifty meters after the building of the Stopping Place of GTA we turn to the right in a road that climbs among the fields. The road becomes dirty, to the first fork we go to the left and we reach Tetti Prer (km 7,7).
We don't enter among the houses but we go down to the left following a wide path with the grassy bottom. With a brief ascent we go out on an asphalted road (km 7,8) that we follow to the left quickly going down to the Provincial road (km 8,8).
We turn to the right and we follow the Provincial on reaching Tetti Dietro Colletto (km 9,7). As soon as the road begins to go down we leave it and we turn to the right in a dirt road that climbs. We face some steep meter and we continue more easily taking to the left a path.
With beautiful run among the beech trees we go to reach the foot of the rocky layers of the mountains where we go down some meter meeting in a dirt road (km 11).
We turn to the left and we go to descent. To Tetti Colletto Soprano we meet the asphalt and we continue in light descent up to a fork (km 12,1) where we turn to the right and we cross a bridge.
We overcome a brief ascent and we reach Tetti Viulin (km 12,8).
We pass among the houses and we take the dirt road that continues in the direction from which we come. The dirt road goes down to an intersection (km 13; to the right poster illustrating the Equipped climb of the Funs).
We take to the right the road and we reach a second fork (to the left signalings of varying MTB, sees note 2) where we climb to the right.
The ascent is more binding now and we also meets some non cycle tract. To a fork with descriptive ranging rod (km 13,9) we hold the left and we continue in saddleback. A level tract brings us to the ford of the brooklet that goes out of the Gorge of the Reina (km 14,3). The path climbs steep. Pushing the bike we follow to the right the branch at the first fork and we reach the entrance of the Gorges (km 14,5).
After having visited the Gorge we turn the mtb and follow again the same path up to the fork with the poster of the Equipped Climb of the Funs (km 16) where we turn to the right.
We go down to a bridge and we climb with beautiful run on grassy bottom. After a level tract the mule-track goes down and brings us on the Provincial road (km 17,4).
We turn to the right and we follow the road up to the Chapel of St. Giacomo (km 18) where we turn to the left. We enter country, we cross the square of the Town Hall and we go down to the bridge that separates the two nucleuses of Entracque. We climb to the second center and we follow the inside roads in direction of the Dike. A descent brings us to a bridge and to the parking lot of the cross-country skiing center (km 19,2).
Gradient: 510 ms
Cycle: >98%
Asphalt: 38%
Observations: on the run we meet a trail sign for MTB (yellow arrow with writing MTB and the number 2) that we almost entirely follow. It's a beautiful run be able to variedly be graduated.
Note 1: the path that goes down from the Gorge could be followed to the right also, with non cycle ascent, to overcome the narrow pass Stramondin and to go down then to the country.
Note 2: (unadvisable) the inviting road, on which it also races a varying trail sign MTB, climbs steep for around a kilometer and it finishes. It's possible to continue on a steep path that goes to the narrow pass Stramondin.