Itinerari mtb sulle Alpi Marittime
Itinerario 33
Discesa da Limonetto a Vernante

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 9/2017
Partenza: Limonetto
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 34.
Itinerario.
Partiamo dalla chiesa di Limonetto seguendo la strada che sale a un bivio segnalato (km 0,1) dove imbocchiamo a destra la strada asfaltata in ripida salita.
Al primo tornante (km 0,2) lasciamo a destra la sterrata e proseguiamo sulla strada asfaltata.
Al culmine della salita (km 1,1) lasciamo a sinistra la sterrata diretta a Pianmadoro e proseguiamo diritto.
Dopo un ponte giungiamo a Tetti Virola (km 1,2) che attraversiamo sulla strada che diventa sterrata e prosegue con fondo buono.
Dopo una salita scendiamo leggermente a un incrocio (km 1,9) davanti ai Tetti Cortassa.
Non raggiungiamo le case ma svoltiamo a sinistra per iniziare la dura salita.
Superiamo una catena e saliamo spingendo la bici su qualche rampa troppo ostica.
A un bivio (km 2,5) lasciamo a destra il sentiero e i segnavia e proseguiamo sulla strada.
Ritroviamo i segnavia e saliamo nel Vallone Matlas fino a un incrocio ben segnalato (km 3,1).
Abbandoniamo la carrareccia e prendiamo il sentiero a destra salendo tra i pascoli fino a raggiungere il fondo del vallone (km 3,3).
Un sentiero evidente sale ripido e ben poco ciclabile fino al crinale orientale del Bec Baral (km 3,8; ex Croce del Baral).
Andiamo diritto in lieve discesa nella boscaglia su un sentiero malagevole (che io ho trovato ripulito, ma che può essere molto fastidioso se infrascato) a causa del fondo irregolare e in pendenza verso valle.
Arriviamo su un ripiano con vegetazione da vecchio gias e qui il sentiero sparisce (km 4,9).
A sinistra invisibili segnavia indicano che il sentiero prosegue in salita, quindi svoltiamo, percorriamo un tratto senza tracce di passaggio e troviamo un sentierino che piega a destra.
Attraversiamo il pendio e la traccia che, da lontano, pareva una mulattiera, si rivela una scomoda traccia.
La salita termina su un crinale (km 6) dove incontra un sentiero proveniente dal Bec Baral.
Seguiamo a destra il sentiero in leggera discesa sul versante opposto.
Con qualche saliscendi il sentiero passa ai piedi delle rocce del Bric Castea e scende rapidamente al Passo dell'Arpiola (km 6,6).
Svoltiamo a sinistra e iniziamo a scendere seguendo il sentiero con segnavia blu.
Il sentiero attraversa a destra con andamento agevole fino al termine di un prato dove la discesa diventa più ripida e rotta.
Proseguiamo la traversata fino a raggiungere un colletto prativo (km 8) dove il sentiero cambia direzione per percorrere un dosso boscoso.
Dopo alcune rovine (km 8,4) il sentiero sale al bivio (km 8,5) dove lasciamo a destra un punto panoramico e scendiamo a Maira Tempie (km 9,1).
Poco dopo le baite svoltiamo a destra (km 9,4) lasciando il sentiero che prosegue per Folchi.
Dopo un altro gruppo di rovine scendiamo a una pista forestale (km 10,6) e la seguiamo a destra raggiungendo subito una strada presso Tetto Musun.
Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada che scende a un ponte dove confluisce sull'asfalto (km 11,5).
Scendiamo e lasciamo la strada dopo cinquanta metri per imboccare a destra una pista erbosa con segnavia arancione.
La strada diventa un sentiero dopo il Tetto Firenset (km 11,6) e attraversa il bosco in lieve discesa, alta sul torrente.
Passiamo sotto al tetto Culunel (km 12,3) andando diritto ai due incroci sotto alle case.
Il sentiero termina sulla strada asfaltata della Valle Grande (km 12,8) che seguiamo a destra.
Al bivio (km 13,4) dopo l'albergo svoltiamo a destra e saliamo ripidamente a Tetto Pursill (km 13,7) dove prendiamo la strada a sinistra che sale a monte delle case.
Di fronte al penultimo edificio svoltiamo a sinistra nel poco evidente sentiero che raggiunge il vicino bivio dove arriva l'itinerario 32 (km 13,8) che ora seguiremo.
Il sentiero termina su una strada che è asfaltata per alcuni metri (km 13,9) e la seguiamo a destra salendo brevemente.
Scendiamo a un bivio (km 14) dove prendiamo il largo sentiero a destra che corre alto sulla sponda destra del torrente.
Raggiungiamo alcune baracche (attenzione al cavo di acciaio che attraversa il sentiero; km 14,1) e continuiamo con un paio di saliscendi prima della finale discesa alla chiesa sulla strada della Valle Grande (km 14,7).
La strada ci porta al parcheggio (km 14,9) presso i semafori di Vernante.
Dislivello: -1140 m. e +640 m.
Ciclabilità: 93%
Asfalto: 16%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 2017/09
Start point: Limonetto
How to arrive: The village is reached by the itinerary 34.
Itinerary.
We start from the church of Limonetto following the road that climbes at a marked crossroads (km 0,1) where we get to the right the asphalt road on steep climb.
At the first bend (km 0.2) we leave the dirt road to the right and continue on the paved road. At the top of the ascent (km 1.1) we leave left the dirt road to Pianmadoro and continue straight.
After a bridge we reach Tetti Virola (km 1,2) that we cross on the road that becomes dirt road and continues with good ground.
After a climb we descend slightly to a junction (km 1,9) in front of the Tetti Cortassa. We do not reach the houses but turn left to begin the hard climb.
We overtake a chain and climb on foot some too hard ramp. At a junction (km 2,5) we leave the path and the trail markers right and continue on the road.
We find again the signs and go up to the Matlas Valley to a well-marked intersection (km 3,1). We leave the road and take the path to the right, climbing between the pastures up to reach the bottom of the valley (km 3.3).
A clear path leads steeply and a little cycle to the eastern ridge of Bec Baral (km 3,8; Cross of the Baral).
We walk straight into the bush on a bad path (which I found cleaned but which can be very annoying if full of shrubs) due to the irregular bottom and slope down to the valley.
We arrive on a shelf with vegetation of a old "gias" and here the trail disappears (km 4,9).
On the left invisible trails indicate that the trail continues uphill; so we turn, traverse the glade without traces of passage and find a path that bends to the right.
We cross the slope and the trail that, from a distance, looked like a mule track, reveals to be only an awkward trace.
The climb ends on a ridge (km 6) where it meets a path from Bec Baral. We follow the path slightly downhill on the opposite side.
With some ups and downs the path passes at the foot of the Bric Castea rocks and descends quickly to the Arpiola Pass (km 6.6).
We turn to the left and begin to descend following the path with blue mark. The path runs on the right, and runs smoothly to the end of a meadow where the descent becomes steep and broken.
We continue the crossing as afr as we get to a grassy pass (km 8) where the path changes direction to cross a wooded back. After a few ruins (8,4 km), the trail rises at the junction (8,5 km) where we leave a panoramic point to the right and go down to Maira Tempie (km 9,1).
Shortly after the huts we turn to the right (km 9.4) leaving the trail that continues to Folchi. After another group of ruins we descend to a forest track (km 10,6) and follow it to the right and immediately reach a road near Tetto Musun.
We turn left and follow the road to a bridge where it flows onto the asphalt (km 11,5). We descend and leave the road after fifty meters to get to the right a grassy track with orange trail.
The road becomes a path after the Tetti Firenset (km 11,6) and crosses the forest on a gentle descent, high above the creek.
We go below the Tetti Culunel (km 12.3) heading right to the two crossings under the houses. The trail ends on the paved road of Valle Grande (km 12,8) that we follow to the right.
At the junction (km 13,4) after the hotel we turn right and climb steeply to Tetti Pursill (km 13,7) where we take the road to the left that climbs up the houses.
In front of the second-last building we turn to the left in the few visible path that reaches the nearby junction where the itineray 32 (km 13.8) arrives, which we will now follow.
The trail ends on a road that is asphalted for a few meters (km 13.9) and we follow it to the right by going up briefly.
We descend at a junction (km 14) where we take the wide path to the right that runs high on the right bank of the stream.
We reach some cabins (be careful to the steel cable crossing the trail, km 14.1) and continue with a couple of climbs before the final descent to the church on the road to Valle Grande (km 14.7).
The road leads us to the parking lot (km 14.9) at the traffic lights of Vernante.
Difference in altitude: -1140 m. and +640 m.
Cycle: 93%
Asphalt: 16%
Remarks: