Altopiano della Paganella con la mtb
Itinerario 08
Discesa dal rifugio Croz dell'Altissimo ad Andalo

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 7/2011
Punto di partenza: rifugio Croz dell´Altissimo
Come arrivare: Il rifugio è raggiunto dall'itinerario 2.
Itinerario.
Partiamo dall'ingresso del rifugio andando direttamente a sud. Scendiamo qualche largo scalino ed imbocchiamo l'ampio sentiero. Il percorso è pianeggiante ed agevole mentre iniziamo la traversata ai piedi della gigantesca parete sud ovest del Croz dell'Altissimo.
Il sentiero comincia a diventare esposto mentre si avvia ad attraversare a lungo percorrendo una cengia. Molti tratti sono protetti da un mancorrente che sarebbe insufficiente in caso di caduta per cui avanziamo con molta prudenza.
Superiamo una passerella ed una breve galleria a cui segue una salita poco ciclabile. Alcuni passaggi troppo stretti ci costringono a passare a piedi per rispettare la normativa, ma generalmente il sentiero è abbastanza largo e privo di difficoltà eccessive, a parte l'esposizione.
Ci lasciamo alle spalle lo spettacolare percorso ed entriamo nel bosco dove incontriamo il sentiero (km 2) che proviene da La Montanara; proseguiamo diritti con percorso in prevalente salita.
Lasciamo a destra (km 2,9) il sentiero per Molveno e proseguiamo uscendo agli alberghi del Pradel (km 3,8).
Proseguiamo diritti e scendiamo superando la stazione della seggiovia e l'area attrezzata per le avventure sugli alberi.
La larga strada scende col fondo in cemento. Trascuriamo qualche sentiero laterale e raggiungiamo un bivio (km 5) presso la Baita Pineta.
Scendiamo a destra sulla strada con fondo in cemento che ci porta rapidamente ai parcheggi di Valbiole (km 5,9) dove proseguiamo diritti su asfalto.
La strada è veloce e priva di difficoltà ma abbastanza trafficata. Arriviamo alle prime case di Andalo e seguiamo la viabilità per raggiungere la piazza centrale (km 8,7).
Dislivello: -470 m
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 31%
Osservazioni: il primo tratto di questo percorso non ha sempre larghezza tale da consentire di percorrerlo in sella nel rispetto della LP. I tratti non abbastanza larghi andranno percorsi a piedi: nella misura della ciclabilità non ho tenuto conto di questo fatto. La prima parte del percorso ricade nei confini del Parco Naturale del Brenta dove non tutti i sentieri sono autorizzati al transito delle bici: informatevi.
In ogni caso il sentiero è uno dei più frequentati del Brenta: è necessario evitare i giorni ed i periodi di maggiore affollamento.

mappa  gps  foto


Go down from Croz dell'Altissimo hut to Andalo

Updating:
7/2011
Start point: Croz of the Altissimo hut
How to arrive: The Hut is reached by the itinerary 2.
Itinerary.
We depart from the entry of the Hut directly going to south. We go down some wide stair and we take the ample path. The run is level and easy while we are beginning the crossing to the feet of the gigantic wall south west of the Croz dell'Altissimo.
The path starts to become exposed while it goes to cross for a long time a ledge. Many tracts are protected by a handrail that it would be insufficient in case of fall for which we advance with a lot of prudence.
We overcome a gangway and a short gallery to which it follows a little cycle slope. Some too narrow passages force us to pass, for respecting the normative, by foot, but generally the path is enough wide and devoid of excessive difficulty, apart the exposure.
We allow us to the shoulders the spectacular run and we enter the wood where we meet the path (km 2) that it arrives from La Montanara; we continue straight on with run in prevailing slope.
We leave to the right (km 2,9) the path to Molveno and we continue going out to the hotels of the Pradel (km 3,8).
We continue straight on and we go down overcoming the station of the chair lift and the area equipped for the adventures on the trees.
The wide road goes down with concrete ground. We neglect some side path and we reach a fork (km 5) near the Log cabin Pineta.
We go down to the right on the road with concrete ground that quickly brings us to the parking lot of Valbiole (km 5,9) where we continue straight on asphalt.
The road is fast and devoid of difficulty but enough trafficked. We arrive to the first houses of Andalo and we follow the stretts to reach the central square (km 8,7).
Gradient: -470 ms
Cycle: 99%
Asphalt: 31%
Observations: the first tract of this run doesn't always have such width to allow to cross it in saddle in the respect of the LP. The tracts not enough wide must be crossed by foot: in the measure of the cycle I have not kept in mind of this fact. The first part of the run is in the confinements of the Natural Park of the Brenta where not all the paths are authorized to the transit of the bikes: inform you.
In every case the path is one of the more frequented of the Brenta: it is necessary to avoid the days and the periods of greater overcrowding.