Altopiano della Paganella con la mtb
Itinerario 12
Discesa da Molveno a Sarche

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 7/2011
Punto di partenza: Molveno
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 10 e dall'itinerario 9.
Itinerario.
Partiamo dai pressi della piscina di Molveno ed andiamo in direzione sud seguendo la strada asfaltata che passa a fianco di un campeggio.
Alla rotatoria lasciamo a sinistra (km 0,3) il sentiero che costeggia il lago e seguiamo l'asfalto salendo a destra.
Al tornante stiamo a sinistra e proseguiamo sulla strada pianeggiante che esce dal paese e diventa sterrata.
Attraversiamo un ponte (km 1,6) e cominciamo a salire.
Incrociamo il sentiero che ha costeggiato il lago (km 1,7) e proseguiamo salendo, con pendenza crescente, ad un quadrivio in località Doss Corno (km 2,2).
Proseguiamo diritti, in moderata discesa e proseguiamo sull'ampia strada pianeggiante che costeggia la sponda destra del lago.
Dopo aver superato la cascata che immette acqua nel lago scendiamo fino a raggiungere l'asfalto (km 4,7) e seguiamo il ramo destro della strada.
Ad un bivio (km 5) andiamo a destra, costeggiamo la centrale elettrica e scendiamo fino al bel lago di Nembia che costeggiamo sulla riva sinistra.
La strada termina sulla SS 421 in prossimità di un ristorante (km 6,6). Seguiamo la statale per qualche decina di metri e svoltiamo a sinistra.
Seguiamo una strada asfaltata fino al primo bivio (km 6,8) dove svoltiamo a sinistra.
La stradina sale ripida ed asfaltata fino al cancello di ingresso di una discarica (km 7,5); qui inizia la strada sterrata che, in piano, ci porta ad un quadrivio (km 7,7).
Proseguiamo a destra sulla strada principale che prosegue pianeggiante fino alle baite sparse di Pezol (km 8,2).
La strada prosegue con qualche saliscendi fino alle prime baite di Bael (km 10,9) dove inizia una salita.
Al termine dell'ascesa proseguiamo con qualche saliscendi e raggiungiamo un incrocio (km 11,7) con una strada più ampia.
Svoltiamo a destra e scendiamo sulla strada che si allarga e costeggia dall'alto le Gole del Limarò.
La strada scende dolcemente, diventa asfaltata e ci porta al bivio (km 14,1) con la strada che, seguita a sinistra, raggiunge Ranzo (km 14,4).
Nella piazza svoltiamo a destra e scendiamo alla chiesa proseguendo tra i vicoli del vecchio paese.
Usciamo su una strada e la seguiamo a destra fino ad un bivio (km 14,9) dove andiamo a sinistra. La strada effettua un'ampia curva e scende ad un bivio con un pilone sacro di San Rocco (km 15,5).
Svoltiamo a destra in una stradina con fondo in cemento.
Seguiamo costantemente la strada che scende con qualche curva. La discesa invita alla velocità ma dobbiamo fare attenzione perchè la stretta strada è aperta al traffico veicolare.
Evitiamo qualche strada laterale ed entriamo in una stretta gola dove costeggiamo il piede delle paretine di arrampicata.
Un breve viale di pioppi ci porta ad incrociare la strada statale (km 19,3).
Esattamente di fronte a noi sorge il Castello di Toblino su un'isola nell'omonimo lago.
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada fino ad Sarche (km 21,3). In quest'ultimo tratto potremmo anche seguire il sentiero che corre tra la strada ed il lago.
Dislivello: -850 m
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 32%
Osservazioni: questo itinerario è perfettamente percorribile anche in senso contrario.

mappa  gps


Go down from Molveno to Sarche

Updating:
7/2011
Start point: Molveno
How to arrive: The country is reached by the itinerary 10 and by the itinerary 9.
Itinerary.
We depart from the near of the swimming pool of Molveno and we go to south direction following the asphalt road that it passes beside a camping.
To the rotatory we leave to the left (km 0,3) the path that skirts along the lake and we follows the asphalt climbing to the right.
To the hairpin bend we stay to the left and we continue on the level road that goes out of the country and it becomes an unmetalled one.
We cross a bridge (km 1,6) and we start to climb.
We cross the path that has skirted along the lake (km 1,7) and we continue climbing, with increasing inclination, to a crossroads in the place Doss Corno (km 2,2).
We continue straight on, in moderate descent and we continue on the ample level road that skirts along the right bank of the lake.
After having overcome the fall that introduces water in the lake we go down up to reach the asphalt (km 4,7) and we follow the right branch of the road.
To a fork (km 5) we go to the right, we skirt along the electric plant and we go down up to the beautiful lake of Nembia that we skirt along on the left shore.
The road finishes on the SS 421 in proximity of a restaurant (km 6,6). We follow the government road for some about ten meters and we turn to the left.
We follow an asphalt road up to the first fork (km 6,8) where we turn to the left.
The narrow road climbs steep and asphalted up to the gate of entry of a dump (km 7,5); here it begins the dirt road that, in plain, it brings us to a crossroads (km 7,7).
We continue to the right on the main road that continues level up to the shed log cabins of Pezol (km 8,2).
The road continues with some ups and downs up to the first log cabins of Bael (km 10,9) where a slope begins.
At the end of the ascent we continue with some ups and downs and we reach an intersection (km 11,7) with an ampler road.
We turn to the right and we go down on the road that widens and it skirts along from top the Gole of the Limarò.
The road softly goes down, it becomes asphalted and it brings us to the fork (km 14,1) with the road that, follows to the left, it reaches Ranzo (km 14,4).
In the square we turn to the right and we go down to the church going on among the alleys of the old country.
We go out on a road and we follow to the right it to a fork (km 14,9) where we go to the left. The road effects an ample curve and goes down to a fork with a sacred pylon of St. Rocco (km 15,5).
We turn to the right in a narrow road paved with concrete.
We constantly follow the road that goes down with some curve. The descent invites to the speed but we has to watch out because the narrow road is open to the vehicular traffic.
We avoid some side road and we enter a narrow gully where we skirt along the foot of the walls of climb.
A short avenue of poplars brings us to cross the government road (km 19,3).
Exactly in front of us the Castle of Toblino rises on an island in the homonym lake.
We turn to the right and we follow the road as far as to Sarche (km 21,3). In this last tract we could also follow the path that races among the road and the lake.
Gradient: -850 ms
Cycle: 100%
Asphalt: 32%
Observations: this itinerary is also practicable perfectly in contrary sense.