Itinerari mtb in Valle Stura
Itinerario 02
Salita al Colle Puriac da Bersezio

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento:  9/2014
Punto di partenza: Bersezio
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 3.
Itinerario.
Al margine superiore del parcheggio di Bersezio posto sulla statale svoltiamo a sinistra attraversando un ponte.
La strada sale con alcuni tornanti poi attraversa le pendici della montagna, passa nei pressi di una fonte ed entra nel bosco dove sale con altri tornanti.
Usciamo sul crinale (km 4,5) affacciandoci sulla valle di Ferrere. Proseguiamo in salita raggiungendo un bivio (km 5,1).
Lasciamo la strada a sinistra che scende a Ferrere e proseguiamo sulla sterrata che sale. Con un lunghissimo traverso a pendenza costante penetriamo nella valle fino ad uscire sul prato di un gias (km 9).
Interessante notare a destra il costone erboso che consente il collegamento con l'altopiano dell'Anderplan.
Sul ripiano erboso svoltiamo a sinistra e ritroviamo la strada che sale con fondo erboso. Procediamo con difficoltà a causa di qualche tratto coperto di pietre e raggiungiamo un ripiano alla base dell'erta finale (km 10,5).
La salita è molto ripida e la considero non ciclabile. Arriviamo sulla Bassa di Colombart affacciandoci sul vallone del Puriac (km 11).
Il sentiero taglia ora il ripido pendio di sfasciumi, inizialmente è facile ma poi costringe a scendere di sella. Arriviamo ad un bivio dove svoltiamo a sinistra e saliamo al vicino Colle Puriac (km 11,8).
Davanti a noi il parco Nazionale francese del Mercantour dove è vietato l'uso della bici.
Dislivello: 880 m.
Ciclabilità: 94%
Osservazioni: 
Asfalto: 43%.

 mappa  gps  foto  foto


Climb Puriac Pass from Bersezio

Updating:
9/2014
Start point: Bersezio
How to arrive: The village is reached by the itinerary 3.
Itinerary.
To the superior border of the parking lot of Bersezio set on the government road we turn to the left crossing a bridge.
The road climbs with some hairping curves then it crosses the slopes of the mountain, it passes near a spring and goes in the wood where climbs with other hairping curves.
We go out on the ridge (km 4,5) leaning out ourselves on the valley of Ferrere. We continue in ascent reaching a fork (km 5,1).
We leave to the left the road that it goes down to Ferrere and we continue on the dirt road that climbs. With a long beam to constant inclination we penetrate in the valley as far as go out on the lawn of an alpine grazing (km 9).
Interesting to notice to the right the grassy slope that allows the connection with the highland of the Anderplan.
On the grassy ledge we turn to the left and we find again the road that climbs with grassy ground. We proceed with difficulty because of some stretches covered with stones and we reach a ledge at the base of the steep ascent (km 10,5).
The ascent is very steep and I consider it not cycle. We arrive on the Pass of Colombart leaning out ourselves on the valley of Puriac (km 11).
The path now cuts the steep slant of wrecks, initially it is easy but then it forces to go down of saddle. We arrive to a fork where we turn to the left and climb to the near Puriac Pass (km 11,8).
In front of us the French National park of the Mercantour where the use of the bike is forbidden.
Gradient: 880 ms.
Cycle: 94%
Observations:
Tarmac: 43%.