Itinerari mtb in Valle Stura
Itinerario 30
Discesa da Sant'Anna a Bagni di Vinadio, via Tesina

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 9/2014
Partenza: Santuario di Sant´Anna
Come arrivare: Il Santuario (bar, ristorante, alloggio) è raggiunto dall'itinerario 14.
Itinerario.
Dal piazzale del Santuario di Sant'Anna di Vinadio seguiamo la strada asfaltata che sale al masso dell'apparizione.
Qui (km 0,6) l'asfalto ha termine e proseguiamo sulla vecchia strada militare che sale poco pendente ma molto dissestata.
Al primo bivio (km 0,9) giriamo a destra continuando a salire su una strada un poco più stretta e altrettanto sconnessa.
Superiamo un piccolo lago (km 1,5) e scavalchiamo la soglia che racchiude il Lago Grande di Sant'Anna.
Scendiamo costeggiando lo specchio d'acqua fino alla piccola diga (km 1,8) dove la strada ricomincia a salire.
Passiamo a fianco di un altro lago (km 2) e proseguiamo sulla salita che diventa sempre meno ciclabile fino a terminare a Passo Tesina (km 3,6).
Fin qui abbiamo seguito, al contrario, l'itinerario 12.
Prendiamo il sentiero che scende subito impegnativo e difficile perchè ripido, dissestato e con stretti tornanti.
La pendenza diminuisce gradualmente mentre perdiamo quota con coppie di tornanti e raggiungiamo un'area (km 4,4) con prati umidi, residuo di laghetti colmati.
Andiamo in direzione di un laghetto che il sentiero non raggiunge per girare a sinistra a guadare l'immissario (km 4,5).
Ora dobbiamo seguire il sentiero a sinistra con direzione apparentemente poco logica. Il sentiero sale per superare un dosso e esce dal vallone di Rocciaslion che abbiamo attraversato.
Seguiamo un piccolo altopiano con qualche pozza d'acqua e ci affacciamo sulla valle principale che raggiungiamo con una discesa a tornanti, ripida e difficile.
Superiamo il torrente utilizzando una passerella (km 5,6) e scendiamo con pendenza decrescente ma ancora qualche passaggio a piedi.
Percorriamo un lungo pascolo pianeggiante al cui centro sorge la Capanna Tesina che può offrire un riparo di emergenza (km 6,2).
Al termine del pianoro il sentiero corre vicino al fiume e scende con pendenza irregolare offrendo zone scorrevoli interrotte da qualche passaggio ostico.
Dopo una fonte (km 8,2) guadiamo un affluente (km 8,5) e seguiamo il sentiero che migliora sempre di più.
Arriviamo a Callieri (km 9,7) e scendiamo tra le case fino al bivio (km 9,8) che precede il ponte.
Svoltiamo a destra, senza attraversare il ponte, e seguiamo la pista erbosa che in breve ci porta sull'asfalto (km 10,5).
Seguiamo la strada asfaltata fino ai resti della miniera (km 11,6; pochi resti di una teleferica sulla sponda del fiume), proseguiamo per circa cento metri e imbocchiamo una pista sulla destra.
La pista passa nei pressi di un masso e prosegue parallela e vicina alla strada diventando un sentiero.
Attraversiamo un'area picnic e usciamo sull'asfalto (km 12,5) alla prima casa di Strepeis.
Sul grande piazzale svoltiamo a destra e attraversiamo un ponte seguendo la pista che segue verso sinistra.
Incontriamo l'itinerario 29 (km 13,4) e proseguiamo con quello superando il ponte che precede l'asfalto.
La strada asfaltata di fronte a noi porta a Bagni di Vinadio (km 14,2).
Dislivello: 460 m. e - 1160 m.
Ciclabilità: 86%
Asfalto: 15%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 9/2014
Start point: St. Anna Sanctuary
How to arrive: The Sanctuary (bar, restaurant, lodging) is reached by the itinerary 14.
Itinerary.
From the square of the Sanctuary of Sant'Anna of Vinadio we follow the asphalted road that it climbs to the rock of the apparition.
Here (km 0,6) the asphalt has term and we continue on the old military road that climbs little pendant but very ruined.
At the first fork (km 0,9) we turn to the right keeping on climbing on a road an a little more narrow and as many bumpy.
We overcome a small lake (km 1,5) and climb over the threshold that contains the Great Lake of Sant'Anna.
We go down skirting along the lake up to the small dike (km 1,8) where the road restarts to climb.
We pass beside another lake (km 2) and continue on the slope that becomes less and less cycle up to finish to Pass Tesina (km 3,6).
To here we have followed, contrarily, the itinerary 12.
We take the path that immediately goes down binding and difficult because steep, ruined and with narrow hairping bends.
The inclination gradually decreases while we are losing altitude with couples of hairping bends and we reach an area (km 4,4) with damp lawns, residual of filled little ponds.
We go to direction of a little pond that the path doesn't reach for turning to the left to ford the tributary (km 4,5).
We now have tofollow to the left the path with apparently little logic direction. The path climbs for overcoming a back and goes out of the valley of Rocciaslion that we have crossed.
We follow a small highland with some puddle of water and lean out on the main valley that we reach with a descent to hairping bend, steep and difficult.
We overcome the stream using a gangway (km 5,6) and go down with decreasing inclination but again with some passage on foot.
We cross a long level pasture to whose center rises the Hut Tesina that can offer a shelter of emergency (km 6,2).
At the end of the plain the path races next to the river and goes down with irregular inclination offering flowing zones interrupted by some hard passage.
After a source (km 8,2) we ford a tributary (km 8,5) and follow the path that improves more and more.
We reach Callieri (km 9,7) and go down among the houses up to the fork (km 9,8) that it precedes the bridge.
We turn to the right, without crossing the bridge, and follow the grassy track that shortly brings us on the asphalt (km 10,5).
We follow the asphalted road up to the remains of the mine (km 11,6; few ruins of a cableway on the bank of the river), we continue for around one hundred meters and take a track on the right.
The track passes near a rock and continues parallel and near to the road becoming a path.
We cross an area picnic and go out on the asphalt (km 12,5) at the first house of Strepeis.
On the great square we turn to the right and cross a bridge following the track that follows toward left.
We meet the itinerary 29 (km 13,4) and continue with that overcoming the bridge that precedes the asphalt.
The asphalted road in front of us brings to Baths of Vinadio (km 14,2).
Gradient: 460 ms. and - 1160 ms.
Cycle: 86%
Asphalt: 15%
Observations: