In Val Gardena con la mtb
Itinerario 40
Discesa dal rifugio Bolzano a Fiè

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 7/2017
Partenza: rifugio Bolzano
Come arrivare: Il rifugio è raggiunto dall'itinerario 33.
Itinerario.
Dietro al rifugio inizia un sentierino che scende oltre la recinzione e si inoltra nel pascolo.
Lo seguiamo mentre scende, guidati anche da ometti con segnavia, fino a raggiungere un poggio con una grande croce (km 0,8).
Con discesa ripida su terreno dissestato scendiamo un risalto parzialmente roccioso e raggiungiamo la Malga Moarbodn (km 1,3).
Con una parte ancora ripida raggiungiamo un avvallamento prativo al cui termine sorge la Sessel Schwaige (malga Seggiola; ristorante; 2,9 km.).
Aggiriamo la baita e scendiamo nella Stretta del Diavolo che si chiude tra pareti rocciose.
Entriamo su uno spettacolare percorso (km 3,6) dove la strada è costituita da una larga passerella sospesa tra le due pareti della gola per permettere il passaggio del bestiame.
La passerella è interrotta da ponti e zone dove è sostuita da una robusta massicciata.
Al termine delle passerelle (km 4,2) la mulattiera scende e raggiunge un bivio (km 4,6) denominato Peter Fragg.
Proseguiamo sulla mulattiera in discesa e arriviamo a un altro incrocio (km 4,9).
Qui io ho svoltato a destra ma dovrebbe essere molto preferibile proseguire diritto sulla mulattiera.
Svoltando a destra prendiamo un sentiero che sale poco ciclabile e percorre una cengia con una zona esposta.
Attraversiamo un ponte (km 5,1) e ci ricongiungiamo con la strada forestale (km 5,9).
Andiamo diritto a un bivio e raggiungiamo la teleferica di servizio del rifugio Bolzano (km 6,3).
Andiamo diritto anche a un altro incrocio (km 6,9) e scendiamo a guadare un ruscello.
La strada esce dal bosco e attraversa i pascoli della malga Tuffn dove andiamo diritto sul sentiero più largo e in lieve discesa.
Il sentiero termina su una stradone (km 8,8) che seguiamo a sinistra.
Costeggiamo il lago superiore di Fiè e scendiamo a un bivio (km 9,3) presso il lago inferiore dove svoltiamo a sinistra iniziando una discesa su largo sentiero.
Costeggiamo un prato e arriviamo a una strada asfaltata (km 9,7).
A un bivio (km 10,2) lasciamo l'asfalto per seguire una mulattiera a sinistra che taglia il tornante.
Attraversiamo la strada asfaltata e imbocchiamo la stradina che scende dalla parte opposta.
Presso una casa (km 10,5) prendiamo un sentiero a destra, riattraversiamo l'asfalto e arriviamo su una strada tra le case dove andiamo a destra.
Un ultimo vicoletto termina sull'asfalto (km 10,8) che seguiamo a destra fino a Fiè (km 11).
Dislivello: -1600 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 8%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 2017/7
Start point: Bolzano Hut
How to arrive: The Hut is reached by the itinerary 33.
Itinerary.
Behind the shelter begins a path that goes down the fence and enters the pasture.
We follow it as it descends, guided even by cairns signposts, up to reaching a hill with a big cross (km 0.8).
With steep descent on rough terrain we descend a partially rocky prominence and reach the Moabodn "Malga" (km 1,3).
With an again steep part we reach a grassy subsidence to whose end the Sessel Schwaige (Malga Seggiola, 2.9 km.) rises.
We go around the hut and go down to the Devil's Hold closed between rocky walls.
We enter a spectacular trail (km 3,6) where the path is a large gangway suspended between the two gorge walls that allows the passage of livestock.
The walkway is interrupted by bridges and areas where it is replaced by a sturdy roadbed.
At the end of the catwalks (km 4,2) the mule track goes down and reaches a fork (4,6 km) called Peter Fragg.
We continue on the downhill slope and arrive at another intersection (km 4,9).
Here I turned right but it would be much preferable to continue straight on the mule track.
Turning to the right we take a path that climbs a little bicycle and runs a ledge with an exposed area.
We cross a bridge (km 5,1) and rejoin with the forest road (km 5,9).
We get straight at a junction and we reach the ropeway service of the Bolzano refuge (km 6,3). We go straight at another intersection (km 6,9) and go down to a brook.
The road goes out of the woods and crosses the pastures of the Tuffn Malga where we go straight on the wider and slightly downhill path.
The trail ends on a road (km 8,8) that we follow to the left. We cross the upper lake of Fič and descend at a junction (km 9,3) at the lower lake where we turn left, starting a descent on a wide path.
We cross a lawn and arrive at an asphalt road (km 9.7). At a junction (km 10,2) we leave the asphalt to follow a mule track on the left that cuts the hairpin bend.
We cross the asphalt road and cross the narrow road that goes down the opposite side. At a house (km 10,5) we take a path to the right, cross again the asphalt and arrive on a road between the houses where we go to the right.
A last alley ends on the asphalt (km 10,8) that we follow straight up to Fič (km 11).
Difference in altitude: -1600 m.
Cycle: 98%
Asphalt: 8%
Remarks: