In Val Gardena con la mtb
Itinerario 43
Discesa dal Bullaccia a Castelrotto, 2

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 7/2017
Partenza: telecabina Bullaccia
Come arrivare: La stazione di arrivo alla Bullaccia (ristorante) è raggiungibile anche con una breve deviazione dall'itinerario 38.
Itinerario.
Dallo slargo con palina segnaletica all'uscita della telecabina seguiamo il sentiero che passa di fronte al ristorante.
Arriviamo al ristorante Tschötsch (km 0,4) dove prendiamo a sinistra il sentiero che scende comodo con qualche tornante e termina sulla strada asfaltata (km 1,1).
La strada ci porta a Compatsch (km 2) dove passano i bus di linea.
Qui imbocchiamo la strada che sale e saliamo a un bivio (km 4,1) dove svoltiamo a destra raggiungendo l'hotel Panorama (km 4,4).
Al bivio dopo qualche metro andiamo diritto fino alla Laurin Hütte (km 5,2).
Seguiamo il sentiero che scende attraversando alcune passerelle e sale a un cocuzzolo (km 5,4).
Qui svoltiamo a destra e seguiamo la panoramica stradina fino a un quadrivio (km 6) dove andiamo diritto.
Scendiamo ad alcune baite e raggiungiamo la base del dosso dove arriva la seggiovia Pitzbühel (km 6,5) e dove inizia l'asfalto.
Scendiamo velocemente ai parcheggi e alla strada principale (km 8,1) che seguiamo a sinistra per ottanta metri.
Svoltiamo a destra e prendiamo la sterrata parallela all'asfalto.
A un quadrivio (km 8,8) andiamo diritto sempre sulla comoda strada fino a un bivio (km 9,3) dove la lasciamo per seguire il sentiero a destra.
Scendiamo con diagonali e ampi tornanti passando più volte sotto alla telecabina e, con qualche metro più ripido, arriviamo sull'asfalto (km 10).
Proseguiamo in discesa fino al tornante (km 10,3) e qui svoltiamo a destra su una strada campestre.
A un bivio (km 10,5) lasciamo a sinistra il segnavia 9 e proseguiamo sulla stradina.
Dopo una discesa saliamo lungamente verso le pareti del Bullaccia fino a raggiungere il punto più elevato (km 11,4).
Scendiamo traascurando i due incroci col segnavia 9 e arriviamo su un'altra strada (km 12).
Trscuriamo il ramo di sinistra per Siusi e saliamo a destra raggiungendo un laghetto e l'area attrezzata di Marinzen (km 12,7; ristorante) raggiunta da una seggiovia e molto frequentata.
Prendiamo l'unica strada forestale a destra e saliamo moderatamente nel bosco. Trascuriamo le strade che scendono a sinistra e proseguiamo diritto.
La strada si stringe a largo sentiero sempre in salita e torna ad allargarsi nel punto più elevato (km 13,4).
In discesa arriviamo alla Shafstall Hütte (km 13,7; ristorante) dove confluiamo sulla strada percorsa dall'itinerario 42 che seguiremo integralmente.
Dietro alla baita inizia una strada che scende attraverso una bella foresta (forse streghe non ce ne sono più ma di certo vi danzano ancora i folletti).
Appena la strada accenna a salire la lasciamo per prendere il sentiero segnalato a destra (km 14,3).
Scendiamo a una strada forestale (km 14,8) e la seguiamo per qualche metro prima di riprendere il sentiero.
Con percorso non troppo evidente il sentiero scende tra gli alberi e termina su una strada asfaltata (km 15,1).
Attraversiamo l'asfalto con una scorciatoia che taglia il tornante e seguiamo la strada.
Passiamo nei pressi dei campi sportivi (km 15,4) e lasciamo l'asfalto a un bivio (km 15,9) dove andiamo a sinistra.
Attraversiamo i campi e raggiungiamo un'altra strada asfaltata (km 16,2) che, seguita a destra ci porta a Castelrotto (km 17,3).
Dislivello: -1330 m. e +300 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 30%
Osservazioni:

 gps  foto  foto  foto  foto


Updating: 2017/7
Start point: Bullaccia cableway
How to arrive: The Bullaccia arrival station (restaurant) is attainable also by a short deviation from the itinerary 38.
Itinerary.
From the widening with signpost to the cablaway exit we follow the path that passes in front of the restaurant.
We arrive at the Tschötsch restaurant (km 0,4) where we take the path that comes down to the left with a few hairpin bends and ends on the asphalt road (km 1,1).
The road takes us to Compatsch (km 2) where the buses run. Here we cross the road and take that that climbs to a junction (km 4,1) where we turn right to the Panorama hotel (4,4 km).
At the junction after a few meters we go straight up to Laurin Hütte (km 5,2). We follow the path that goes down through some gangways and climbs to a hillock (km 5,4).
Here we turn right and follow the scenic road to a square (km 6) where we go straight.
We descend to some huts and reach the base where the Pitzbühel chairlift (6.5 km) and the asphalt begins.
We descend quickly to the car park and the main road (km 8,1) that follow to the left for eighty meters.
We turn right and take the dirt road parallel to the asphalt. At a crossoroads (8,8 km) we go straight on the comfortable road to a junction (km 9,3) where we leave it to follow the path to the right.
We descend with diagonals and large hairping bends passing through the cable car several times and, with a few meters steeper, we arrive on the asphalt (km 10).
We go downhill to the curve (km 10,3) and here we turn right on a country road.
At a junction (km 10,5) we leave the signpost 9 to the left and continue along the road. After a descent we go up long to the Bullaccia walls to reach the highest point (11.4 km).
We descend ignoring the two intersections with the signpost 9 and arrive on another road (km 12).
We neglect the left branch to Siusi and go right to a pond and the equipped picnic Marinzen area (km 12.7; restaurant) reached by a chairlift and very busy.
We take the only forest road to the right and climb moderately into the woods. We disregard the roads down to the left and continue straight.
The road narrows to a wide path again uphill and returns road at the highest point (km 13.4).
Downhill we arrive at the Shafstall Hütte (km 13.7; restaurant) where we converge on the road from itinerary 42 which we will follow wholly.
Behind the hut begins a road that goes down through a beautiful forest (maybe there are no witches but surely here dance again elfes).
As soon as the road hints to climb we leave it to take the marked path to the right (km 14.3).
We descend to a forest road (km 14.8) and follow it for a few meters before resuming the path.
With not too obvious run, the path descends between the trees and ends on an asphalt road (km 15,1).
We cross the asphalt with a short cut that cuts the hairpin bend and follow the road. We pass near the sports fields (km 15.4) and leave the asphalt at a junction (km 15.9) where we go to the left.
We cross the fields and reach another asphalt road (km 16,2) which, following the right, leads us to Castelrotto (km 17,3).
Difference in altitude: -1330 m. and +300 m.
Cycle: 99%
Asphalt: 30%
Remarks: