Percorsi mtb in Valtellina
Itinerario 04
Giro dei laghi di Cancàno

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 7/2005
Punto di partenza: Solena
Come arrivare: La località è raggiunta dall'itinerario 5.
Itinerario.
Partiamo dalla Chiesa di Solena e scendiamo verso il lago. Dopo 40 metri svoltiamo a destra e seguiamo una strada che scende ad un bivio dove teniamo la destra.
La strada pianeggiante costeggia il lago per poi salire leggermente e raggiungere l'ingresso di una galleria (km 2,3).
La galleria è buia ed è in curva per cui può essere affrontata esclusivamente con adeguato sistema di illuminazione. In alternativa prendiamo il sentiero a sinistra.
Il sentiero è facile ma porta ad attraversare un canale dove può cadere qualche pietra. Passiamo a piedi, proseguiamo facilmente fino ad un altro attraversamento.
Il sentiero prosegue senza altre difficoltà e ritorna sulla strada.
Proseguiamo facilmente fino ad un'altra galleria che attraversiamo senza problemi raggiungendo una sbarra.
Saliamo sulla strada che segue e raggiungiamo il piazzale all´inizio della diga di S.Giacomo, dove sorge un Ristoro (km 4,3).
Proseguiamo a destra. La strada principale è attualmente interrotta per lavori ed allora scendiamo seguendo la strada di bypass. Costeggiamo il lago e poi saliamo per ritornare sulla strada principale che seguiamo lungo tutto il lago fino alla chiesetta di S. Giacomo (km 7,7).
Poco oltre lasciamo a destra la strada per il Passo di Fraele e proseguiamo lungo la riva. Superiamo il ponte ed incontriamo la strada della Valle Alpisella (km 8,4).
La strada costeggia tutto il lago e raggiungiamo la diga di S. Giacomo (km 12,2).
Proseguiamo costeggiando il lago di Cancàno. Superiamo una salita, che rappresenta l'unica difficoltà del giro, e scendiamo ad un incrocio (km 16,2).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo ad attraversare la diga. Una breve salita ci porta alla Chiesa (km 18).
Dislivello: 120 m
Ciclabilità: 100%, tranne qualche metro.
Asfalto: 0
Osservazioni: bel giro privo di difficoltà. Il vero inconveniente è dato dalla polvere sollevata dagli automezzi.
E' possibile attraversare la diga di S. Giacomo per accorciare il giro o percorrere solo il lago superiore o per incrociare gli itinerari.

 mappa


Turn of the lakes of Cancàno

Updating:
7/2005
Start point: Solena
How to arrive: The place is reached by the itinerary 5.
Itinerary.
We depart from the Church of Cancàno and we go down toward the lake. After 40 meters we turn to the right and we follow a road that goes down to a fork where we take the right.
The level road skirts the lake and then slightly climbs and reaches the entry of a gallery (km 2,3).
The gallery is dark and is in curve and can exclusively be faced with suitable lighting system. In alternative we take to the left a path.
The path is easy but leads to cross a defile where it can fall stones. We pass on foot, we easily continue to another crossing.
The path continues without other difficulties and returns on the road.
We easily continue up to another gallery that we cross without problems reaching a bar.
Climb on the road that follows and we reach the square at the beginning of the dike of S.Giacomo, where a restaurant rises (km 4,3).
We continue to the right. The main road is currently interrupted for works and then we go down following the bypass road. We skirt along the lake and then climb to return on the main road that we follow along the lake up the little church of S. Giacomo (km 7,7).
Few over we leave to the right the road for the Pass of Fraele and we continue along the shore. We get over the bridge and we meet the road of the Alpisella Valley (km 8,4).
The road skirts the whole lake and we reach the dike of S. Giacomo (km 12,2).
We continue skirting the lake of Cancàno. We get over an ascent, that's the only difficulty of the turn, and we go down to an intersection (km 16,2).
We turn to the left and we go down to cross the dike. A brief ascent leads to the Church (km 18).
Gradient: 120 ms
Rideable: 100%, except some meter.
Tarmac: 0
Observations: beautiful turn lacking in difficulty. The true drawback is given by the dust lifted by the cars.
It's possible to cross the S. Giacomo dike to shorten the turn or to cross only the superior lake or to cross the itineraries.