Percorsi mtb in Valtellina
Itinerario 15
Salita da Santa Caterina alla telecabina

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 7/2005
Punto di partenza: Santa Caterina Valfurva
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 10, dall'itinerario 14, dall'itinerario 16, dall'itinerario 19, dall'itinerario 20, dall'itinerario 21.
Itinerario.
Dal centro del paese raggiungiamo la strada del passo Gavia e la seguiamo in salita. Trascuriamo la strada per il rifugio Paradiso, poi quella per il Ponte delle Vacche.
Dopo un tornante a sinistra lasciamo l´asfalto entrando in una sterrata (km 5,8).
Saliamo con un tornante e seguiamo la strada trascurando ad un bivio una strada a sinistra. La nostra strada effettua un ampio tornante, dove trascuriamo la strada che va a destra, e continuiamo raggiungendo il piede di una rampa (km 7).
La salita è troppo ripida per la bici e saliamo a spinta per un lungo tratto, un breve tratto più facile ci illude di poter pedalare.
La pendenza aumenta nuovamente poi diminuisce e possiamo arrivare in sella all'area dove sorge la stazione terminale della telecabina (km 9,4).
Non raggiungiamo la stazione ma svoltiamo a destra all´incrocio. La strada si mantiene pedalabile ancora per un po', poi la pendenza diviene troppo elevata e proseguiamo a spinta.
Raggiungiamo un piazzale sotto alla stazione di transito della telecabina. Andiamo a sinistra, senza salire alla stazione ed attraversiamo la gola artificiale scavata per posare i pilastri dell'impianto e ci affacciamo sul versante di S. Caterina (km 10).
Dislivello: 990 m
Ciclabilità: 84%
Asfalto: 58%
Osservazioni:

 mappa  foto  foto


Ascent from Santa Caterina to the cableway

Updating:
7/2005
Start point: Santa Caterina Valfurva
How to arrive: The village is reached by the itinerary 10, by the itinerary 14, by the itinerary 16, by the itinerary 19, by the itinerary 20, by the itinerary 21.
Itinerary.
From the center of the country we reach the road of the Gavia pass and we follow it in ascent. We neglect the road for the shelter Heaven, then that for the Bridge of the Cows.
After an hairpin bend to the left we leave the asphalt entering a dirt road (km 5,8).
We climb with an hairpin bend and we follow the road disregarding to a fork a road to the left. Our road effects an ample hairpin bend, where disregard the road that goes to the right, and we continue reaching the foot of a ramp (km 7).
The ascent is too much steep for the bike and climb to push for a long stretch, a brief easier stretch deludes us to be able to pedal.
The inclination increases again then decreases and we can reach in saddle the area where the terminal station of the cablecar rises (km 9,4).
We don't reach the station but we turn to the right at the intersection. The road is still cycle for a bit, then the inclination becomes too elevated and we continues to push.
We reach a square under the station of transit of the cablecar. We go to the left, without climbing to the station and we cross the artificial gorge dug to place the pillars of the plant and we lean out there on the side of S. Caterina (km 10).
Gradient: 990 ms
Rideable: 84%
Tarmac: 58%
Observations: