Percorsi mtb in Valtournenche
Itinerario 15
Discesa da Chamois a Antey

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 7/2014
Partenza: Chamois
Come arrivare: Il paese è raggiunto da una funivia che parte dal fondovalle. E' raggiunto dall'itinerario 18.
Itinerario.
Dalla piazza del Municipio a Corgnolaz seguiamo la strada che sale dando le spalle alla funivia.
Al bivio (km 0,1) andiamo diritto per Crepin. La strada è asfaltata e sale ripida a un bivio (km 0,7) dove proseguiamo a sinistra su sterrato.
Con pendenza elevata arriviamo a un incrocio (km 2) e svoltiamo a sinistra per raggiungere l'alpe Foresus (km 2,2).
La strada sale dietro l'alpeggio con pendenza che aumenta fino a diventare molto elevata. Dopo un leggero piano la strada riprende a salire e ci porta al bivio (km 3,5) per l'alpe Le Corts.
Con un ultimo strappo la strada raggiunge i laghi di Champlong e l'alpe omonima (km 5,4) dove inizia la discesa.
Sempre su strada superiamo l'alpe di Charey (km 6,7), lasciamo a sinistra il bel laghetto e raggiungiamo il termine della strada (km 8,2) che confluisce in un'altra nei pressi di una vasca.
Scendiamo a sinistra per alcune decine di metri e svoltiamo a sinistra in una strada forestale chiusa da una sbarra.
La mulattiera porta a un rudere e scende velocemente al Lago di Croux (km 8,9).
Costeggiamo il lago fino alla malga dove entriamo sulla strada sterrata e seguiamo a sinistra la strada in discesa. In corrispondenza di un tornante (km 9,2) la lasciamo in favore del sentiero vda3 a destra.
Il sentiero scende e ritorna sulla strada nei pressi di una casa dove la strada diventa asfaltata (km 9,4).
Dopo cinquanta metri seguiamo il sentiero a sinistra e scendiamo sempre sulla mulattiera tra i prati incrociando tre volte la strada asfaltata.
Sempre seguendo il segnavia arriviamo agli impianti sportivi di La Magdaleine che superiamo scendendo al municipio (km 10,5).
Scendiamo alla strada principale che seguiamo fino alla chiesa. Qui scendiamo a destra (km 10,6) in un vicolo tra le case.
Dopo pochi metri seguiamo a destra la stradina che esce dal nucleo di abitazioni.
Stiamo percorrendo una strada asfaltata che lasciamo al bivio (km 10,8) con una mulattiera erbosa a sinistra.
La mulattiera termina sull'asfalto (km 11) che attraversiamo per imboccare una stradina che scende alle ultime case (km 11,2).
Proseguiamo sulla strada, ora sterrata, e giungiamo a una vicina Cappella dove giriamo a sinistra.
Scendiamo e raggiungiamo la sterrata che seguiamo fino al suo termine. Superiamo un ponte (km 11,5) e seguiamo la mulattiera che scende nel bosco fino a raggiungere Herin (km 12,4).
Giriamo a destra e seguiamo la mulattiera che non entra in paese ma inizia a scendere.
La mulattiera è sopraelevata rispetto al pascolo e l'altezza del muro crescente.
La discesa ci porta sulla strada asfaltata che raggiungiamo (km 12,8) dopo un tratto protetto da una ringhiera.
Seguiamo la strada scendendo all'inizio della prosecuzione della mulattiera che comincia (km 13,2) con una corta scala.
Raggiungiamo di nuovo l'asfalto e lo seguiamo fino al bivio a destra dove ricomincia il sentiero (km 13,9).
La discesa ci porta a una casa dove entriamo sull'asfalto.
La stradina scende tra le case di Vieu e esce sulla strada principale a fianco del municipio (km 14,2) di Antey.
Seguiamo la strada e giriamo a sinistra all'altezza della chiesa.
A fianco dell'edificio scendiamo a destra in comune con l'itinerario 5.
Scendiamo sempre diritto tra la case e usciamo dal paese su una mulattiera che termina (km 14,7) sulla passeggiata pedonale.
Svoltiamo a destra e raggiungiamo l'asfalto (km 15) nei pressi della strada regionale che possiamo seguire a sinistra per raggiungere la piazza con l'azienda del turismo (km 15,1).
Dislivello: -1320 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 19%
Osservazioni:
Variante 15.1.
Qualche decina di metri dopo il Lago di Charey cerchiamo nell'erba a sinistra un sentiero quasi invisibile e lo prendiamo.
Guadiamo l'emissario del lago e saliamo sul sentiero che ora è ben visibile.
La breve salita ci porta a un bivio (km 0,3) dove svoltiamo a sinistra lasciando il sentiero che va a raggiungere l'itinerario 5.
Il sentiero scende serpeggiando nel bosco. Superiamo qualche zona rocciosa e incontriamo dei pulpiti panoramici.
Con una traversata a destra raggiungiamo un crinale e scendiamo velocemente fino al termine del sentiero (km 1,3) sulla strada dell'itinerario principale in corrispondenza del bivio con una vasca.
Svoltiamo a sinistra e lasciamo subito l'itinerario principale che gira a sinistra.
Proseguiamo sulla strada e arriviamo alla vicina area picnic del Col Pilaz.
Lasciamo la strada e svoltiamo a sinistra nel sentiero vda1a. Scendiamo con qualche tratto ripido e scalinato e raggiungiamo una malga (km 1,8).
Proseguiamo diritto e scendiamo al punto più basso. Saliamo senza difficoltà e arriviamo su una strada asfaltata (km 2,3) che non prendiamo per svoltare subito a sinistra nel sentiero.
Con veloce discesa sul sentiero delimitato da muretti di pietre arriviamo a un abbeveratoio (km 2,6).
Non seguiamo le tracce a destra o a sinistra ma scendiamo utilizzando il bordo del "ru".
La discesa è ripida ma non difficile e il sentiero termina sulla strada asfaltata dove passa l'itinerario 16 (km 3,3).


mappa  gps  foto  foto  foto

Go down from Chamois to Antey

Updating: 7/2014
Start point: Chamois
How to arrive: The village is reached by a cable car from the valley floor. It's reached by the itinerary 18.
Itinerary.
From the square of the Town hall to Corgnolaz we follow the road that climbs giving the back to the cableway.
At the fork (km 0,1) we go straight to Crepin. The road is asphalted and climbs steep to a fork (km 0,7) where we continue to the left on unsurfaced road.
With elevated inclination we reach an intersection (km 2) and turn to the left for reaching the alp Foresus (km 2,2).
The road climbs behind the alp with inclination that increases up to become very elevated. After a light plan the road starts over climbing and brings us to the fork (km 3,5) for the alp Le Corts.
With a last ramp the road reaches the lakes of Champlong and the homonym alp (km 5,4) where the descent begins.
Always on road we overcome the alp of Charey (km 6,7), we leave to the left the beautiful little pond and we reach the term of the road (km 8,2) that it meets in another near a tub.
We go down to the left for some about ten meters and turn to the left on a forest road closed by a bar.
The mule-track brings to a ruin and quickly goes down to the Lake of Croux (km 8,9).
We skirt the lake up to the alp where we enter on the dirt road and follow to the left it in descent. In correspondence of a hairpin bend (km 9,2) we leave to the right it for the path vda3.
The path goes down and returns on the road near a house where the road becomes asphalted (km 9,4).
After fifty meters we follow to the left the path and we always go down on the mule-track among the lawns crossing three times the asphalted road.
Always following the trail sign we reach the sporting fields of La Magdaleine that we overcome going down to the town hall (km 10,5).
We go down to the main road that we follow up to the church. We go down to the right here (km 10,6) on an alley among the houses.
After few meters we follow to the right the narrow road that goes out of the nucleus of residences.
We are crossing an asphalted road that we leave to the fork (km 10,8) with a grassy mule-track to the left.
The mule-track finishes on the asphalt (km 11) that we cross for taking a road that goes down to the last houses (km 11,2).
We continue on the road, now dirt, and reach a close Chapel where we turn to the left.
We go down and reach the dirt road that we follow up to its term. We overcome a bridge (km 11,5) and follow the mule-track that goes down in the wood up to reach Herin (km 12,4).
We turn to the right and we follow the mule-track that doesn't enter country but it begins to go down.
The mule-track is elevates on the pasture and the height of the wall is increasing.
The descent brings us on the asphalted road that we reach (km 12,8) after a tract protected by a handrail.
We follow the road going down to the beginning of the prosecution of the mule-track that begins (km 13,2) with a short staircase.
We reach again the asphalt and follow to the right it up to the fork where it restarts the path (km 13,9).
The descent brings us to a house where we enter on the asphalt.
The narow road goes down among the houses of Vieu and goes out on the main road beside the town hall (km 14,2) of Antey.
We follow the road and turn to the left to the height of the church.
Beside the building we go down in common to the right with the itinerary 5.
We go down straight always among the houses and we go out of the country on a mule-track that finishes (km 14,7) on the pedestrian walk.
We turn to the right and arrive the asphalt (km 15) near the regional road that we can follow to the left for reaching the square with the tourism office (km 15,1).
Gradient: -1320 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 19%
Observations:
Variante 15.1.
Some about ten meters after the Lake of Charey we look to the left for an almost invisible path in the grass and we take it.
We ford the emissary of the lake and climb on the path now well visible.
The shrt slope brings us to a fork (km 0,3) where we turn to the left leaving the path that goes to reach the itinerary 5.
The path goes down winding in the wood. We overcome some rocky zone and meet some panoramic pulpits.
With a crossing to the right we reach a ridge and quickly go down up to the term of the path (km 1,3) on the road of the main itinerary at the fork with a tub.
We turn to the left and immediately leave the main itinerary that turns to the left.
We continue on the road and reach the near area picnic of the Pilaz Pass.
We leave the road and turn to the left on the path vda1a. We go down with some steep and stair tract and we reach an alp (km 1,8).
We continue straight and we go down to the lowest point. We climb without difficulty and arrive on an asphalted road (km 2,3) that we don't take for turning to the left immediately in the path.
With fast descent on the path delimited by low walls of stones we reach a drinking trough (km 2,6).
We don't follow to the right or to the left the traces but we go down using the edge of the "ru".
The descent is steep but not difficult and the path finishes on the asphalted road where it passes the itinerary 16 (km 3,3).