Itinerari mtb in Val Venosta
Itinerario 17
Salita in mtb da Clusio al rifugio Sesvenna

Vai agli altri itinerari di questa area


Aggiornamento: 7/2006
Punto di partenza: Clusio
Come arrivare:
Itinerario.
A Clusio prendiamo la pista ciclabile asfaltata che sale mantenendosi sulla sponda destra idrografica del torrente. Saliamo con qualche strappo più ripido raggiungendo il Castello (Fürstenburg; km 1,9) e Burgusio. Entriamo in paese e, seguendo sempre il tracciato della ciclabile, raggiungiamo la bella piazza superiore (km 2,5).
La pista continua a salire con pendenza abbastanza elevata. Dopo un paio di chilometri la pendenza diminuisce e raggiungiamo un ponte (km 6) che lasciamo a destra. Proseguiamo diritto fino ad un bivio (km 6,5) dove abbandoniamo la ciclabile che va a costeggiare il lago e saliamo a sinistra.
La strada diventa sterrata e sale con pendenza sostenuta fino ad un'area pic-nic (km 7,3; Faulsee).
Continuiamo a salire sulla strada principale che effettua un tornante e raggiunge la chiesetta di S. Martino (km 9,4).
La strada entra nella Zerzertal e raggiunge la riva del torrente. Superiamo un tratto molto ripido e faticoso raggiungendo il bivio per la Brügger Alm (km 10,4).
Continuiamo con pendenza accettabile attraversando il bel piano pascolivo. Attraversiamo un ponte (km 11,9) dopo il quale la pendenza si alza nuovamente. Dopo un altro ponte proseguiamo quasi in piano raggiungendo il bivio che precede la Oberdorfer Alm (km 13).
Saliamo a destra su una mulattiera dissestata, passiamo presso una cappella alpina e proseguiamo più facilmente sulla mulattiera con fondo erboso.
Dopo un guado (km 14,1) superiamo uno strappo non ciclabile e, poco dopo, proseguiamo sul sentiero praticamente non più ciclabile.
Al termine della salita (km 15,2) proseguiamo in sella raggiungendo il passo (noto semplicemente come Scharte=Forcella).
Trascuriamo i due sentieri laterali e proseguiamo diritto attraversando una recinzione.
Il sentiero continua in lieve salita, quasi interamente ciclabile, e raggiunge il più ampio sentiero che proviene dalla seggiovia di Prämajur.
Proseguiamo in comune con quello (molti escursionisti) e continuiamo in salita. Il percorso assume un andamento a saliscendi attraversando il ripido versante della montagna, alto sul fondovalle.
Con qualche passaggio a piedi raggiungiamo la parte pianeggiante che precede la discesa, abbastanza ripida ma ciclabile, che scende al laghetto nei pressi del vecchio rifugio (km 18,7).
Raggiungiamo la strada e saliamo al rifugio (km 18,9).
Dislivello: 1320 m
Ciclabilità: 93%
Asfalto: 35%
Osservazioni: dovrebbe essere percorribile anche al contrario, anzi penso che sarebbe più ciclabile e certamente meno faticosa.

 mappa  foto  foto


Ascent from Clusio to the Sesvenna refuge

Updating:
7/2006
Start point: Clusio
How to arrive:
Itinerary.
To Clusio we take the tarmac cycle track that climbs maintaining itself on the right idrographic bank of the stream. We climb with some steep stretch reaching the Castle (Fürstenburg; km 1,9) and Burgusio. We enter country and, always following the layout of the cycle track, we reach the beautiful superior square (km 2,5).
The track continues to climb with enough elevated inclination. After a pair of kilometers the inclination decreases and we reaches a bridge (km 6) that we leave to the right. We continue straight on to a fork (km 6,5) where we abandon the cycle track that goes to skirt the lake and we climb to the left.
The road becomes unsurfaced and climbs with sustained inclination up to an area pic-nic (km 7,3; Faulsee).
We keep on climbing on the main road that effects an hairpin bend and it reaches the little church of S. Martino (km 9,4).
The road enters the Zerzertal and reaches the shore of the stream. We get over a very steep and fatiguing stretch reaching the fork for the Brügger Alm (km 10,4).
We continue with acceptable inclination crossing the beautiful plain. We cross a bridge (km 11,9) later which the inclination again gets up. After another bridge we almost continue in plain reaching the fork that precedes the Oberdorfer Alm (km 13).
We climb to the right on a rough mule-track, pass near an alpine chapel and continue more easily on the mule-track with grassy bottom.
After a ford (km 14,1) we get over a non cycle stretch and we continue shortly after on the not cycle path.
At the end of the ascent (km 15,2) we continue in saddle reaching the pass (known simply as Scharte).
We neglect the two side paths and we continue straight on crossing an enclosure.
The path continues in light ascent, almost entirely cycle, and it reaches the amplest path that comes from the chair lift of Prämajur.
We continue in common with that (many excursionists) and we continue in ascent. The run assumes a course to up-and-down crossing the steep side of the mountain, high on the floor of the valley.
With some on foot passage we reach the level part that precedes the descent, enough steep but cycle, that goes down to the little pond near the old shelter (km 18,7).
We reach the road and we climb to the refuge (km 18,9).
Gradient: 1320 ms
Cycle: 93%
Tarmac: 35%
Observations: it should be contrarily also practicable, rather I think that it would be more cycle and certainly less fatiguing.